...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

29/10/2004

La finta democrazia

29/10/2004
Cosi’ come un bambino che ha le dita sporche di marmellata andra’ a gustarsela di nascosto dagli occhi dei grandi, oggi pomeriggio il governo italiano riunira’ il consiglio dei ministri per approvare con urgenza un disegno di legge da presentare in parlamento per ratificare la “costituzione europea”, documento nato da trattative e compromessi fra politici. Il tutto in fretta, prima che i “grandi” (rappresentati in questo caso dai cittadini) se ne accorgano. Gia’, perche’ i cittadini europei non hanno il diritto di esprimersi su cio’ che viene deciso. Devono solo accettarlo e subirlo. Evviva la democrazia. Evviva l’unione europea. clap clap clap

Vergogna!

Beati i cittadini dei paesi democratici dove sara’ promosso un referendum per permettere alle persone, alla popolazione, di decidere su cio’ che li riguarda.

A noi italiani non venne neppure consentito di decidere se volevamo o meno aderire all’euro, che tanti guai ci ha portato.

28/10/2004

Sono notizie…

Visto che le cose vanno meglio si puo’ tornare a pensare a questioni piu’ leggere…

Per esempio sono rimasto un po’ colpito nel vedere che, con tutte le cose che succedono, una nota agenzia stampa ieri abbia battuto questa “importante” notizia:
27-OTT 19:09 YAHOO!: NUOVA VERSIONE DEGLI AVATAR DI MESSENGER

Chissa’ se un giorno daranno anche la notizia degli aggiornamenti del mio sito! ;-)

PS: sapete vero che ogni giorno dalle 13 e 30 alle 15 c’e’ Fiorello a radio2? E fa morire! ;-)
Non c’entra ma mette di buon umore! ;-)

Forza Arafat!

Hai resistito ai soprusi dei politici israeliani per decenni, resisti anche a questa prova, e’ la piu’ importante!

E se non siete filo-palestinesi sappiate che l’uomo, non il leader, sta rischiando la vita in queste ore.

L’altra realta’

E’ ora di spegnere i terminali, scollegare lo switch, sdraiarsi nel letto, indossare le cuffie, accendere la radio
e spegnere la luce. E’ ora di guardare alla giornata di
oggi, con i suoi se e i suoi ma, i suoi errori e le gioie.

No, fermi. Sta male, come le altre volte, il 118 ce lo disse
una volta che gli anziani possono avere certi disturbi e
ci consiglio’ nel caso di assisterla ma non allarmarci a
meno che le cose non si aggravassero. E cosi’ si fa.
Lei ti stara’ vicino e io anche, seppur vuoi lei ora. Io mi
rifugio in questa realta’ a legger spicchi di realta’ di
conoscenti e non, a separare le realta’. La mia vera,
nell’altra stanza, e quelle altrui, belle, brutte, ironiche,
serie, di crescita. Ho pregato, preghero’ ma ora mi immergo
qui.

E si’ che oggi, si’ oggi, credo di essere cresciuto anch’io.
e’ come se un “blocco di cemento” si fosse spostato nel mio animo, facendomi vedere cose che non vedevo. Da una parte facendomi affrontare diversamente alcune azioni “non belle”; che ho fatto con persone che nulla han a che vedere con questo blog (invece di pentirmene e cercare la concordia a tutti i costi ho tentato di capire perche’ le ho fatte e dialogare con quella parte di me, non necessariamente da benedire o da condannare); dall’altra parte certe prese di posizione assolute su certi temi mi appaiono eccessive e forse un po’ egoiste (ma onde evitare fraintesi, non parlo di persone o fatti legati a persone, bensi’ di opinioni su certi temi).

Non ho cambiato idee ma il mio animo e’ un po’ piu’ fluttuante di ieri. E mi sono riconosciuto un po’ piu’
cattivo, un po’ piu’ umano, forse.

Torno alla realta’ reale ma non e’ cambiato nulla. Si deve
aspettare. c’e’ un accenno di miglioramento ma si deve
ancora aspettare.

Se dovesse succedere qualcosa di brutto lo scrivero’, se non leggete notizie vuole dire che e’ stato solo un momento e che e’ tutto passato.

Ecco, ora sembra che vada un po’ meglio. Ce l’abbiamo fatta anche questa volta? Forse. Grazie Dio per starci accanto.

25/10/2004

Vittorie e sconfitte

Il governo di Urbani (che manda in galera anche i ragazzini se scaricano mp3 da Internet e impone bollini SIAE su tutto – e che aveva promesso di cambiare la legge prima ancora di approvarla), di Buttiglione (che considera gli omosessuali dei peccatori) e di Tremaglia (che invece li considera “culattoni”) ha perso le elezioni supplettive: solo il 40% degli elettori e’ andato a votare. Ed erano quasi tutti di sinistra.

Gli elettori del centrodestra, tuttora maggioranza se la matematica non e’ un’opinione, si sono astenuti, evidentemente in segno di protesta. Quanto contro i tre citati qui non si sa, ma non dubito che abbiano avuto una loro parte.

E’ da vedere se dare forza a un Ulivo come quello attuale e’ una gran vittoria…

Insomma, non e’ che le alternative siano questo granche’, pero’ la seconda (pardon, terza contando i ballottaggi delle regionali) sconfitta di fila del governo che vede fra i suoi esponenti o sostenitori persone come quelle di cui sopra non puo’ che far piacere. Speriamo cambino rotta!

E per inciso, Buttiglione ha diritto di avere le proprie opinioni ma se le sue sono quelle non puo’ non fare il commissario europeo nell’ambito di giustizia e diritti umani. Se avesse un minimo di dignita’ lo ammetterebbe e farebbe marcia indietro.

Ora vi lascio, vado a fare 2 chiacchiere telefoniche con un amico. E’ “culattone”, ma lo preferisco per simpatia e umanita’ a Buttiglione e sicuramente a Tremaglia.

23/10/2004

Sono una stella… sara’ una cosa buona? ;-)

You are .* You are a wildcard. You are everything to everybody. You can't make up your mind as to what you want to be.
Which File Extension are You?

You are .* You are a wildcard. You are everything to everybody. You can’t make up your mind as to what you want to be.

Ecco, io sono questa estensione ma non so mica se e’ una cosa buona. Comunque mi riconosco nella descrizione. ;-)

20/10/2004

Il caliente gioco dei… cretini!

Allora… vediamo di capirci…
RAIDUE da un mese e avanti fino a dicembre dedichera’ 45 minuti di programmazione al giorno (giusto alle 19 nell’ora abitualmente dedicata a belle serie TV come Law&Order) a farmi vedere dieci vip mezzi nudi che fanno gli scemi su una spiaggia di un caldo paese tropicale?

Aiutatemi a capire bene…
Questa gente che sta certo bene economicamente e non ha grossi pensieri per il domani, pur sapendo di essere seguitissima, usa il tempo per imitare una festicciola di ragazzi (Giuro, leggere il post linkato e vedere quei 10 in spiaggia e’ la stessa cosa!) e darsi al caliente gioco della bottoglia?! ;-)

AO’!!!

Io devo rinunciare a Law&Order (o a qualsiasi altra cosa -anche il segnale orario e’ piu’ edificante) per vedere Facchinetti JR e compari fare IL GIOCO DELLA BOTTIGLIA?!
Ma che tristessa!!!

Ma apritevi un canale satellitare tipo RealityScemi e fateci L’isola dei famosi, La Talpa, Il grande fratello, la fattor… ehm… oddio… la fattoria… che alla tv inglese (seria, educata, formale….) una improvvisata contadina vip ha pure fatto felice un maiale… ok… allora forse il caliente gioco della bottiglia e’ il meno che ci puo’ capitare…

Quello che pero’ vorrei, se reality deve essere, sarebbe vedere un vip alla prova della vita vera, con stipendio, spese e nessuno, ripeto, nessuno che se lo fila, anzi se fa lo scemo con la bottiglia a una certa eta’ si prende pure le botte… ;-)

19/10/2004

A zonzo per i pianeti con Celestia

Vi presento oggi una nuova perla dal mondo open source: CELESTIA!

E’ un planetario con possibilita’ di visione e movimento in soggettiva fra i pianeti, le stelle, le nebulose. Per ogni oggetto offre orbita, informazioni extra (tramite siti web), possibilita’ di seguirne il movimento nel tempo e in date arbitrarie. Sono inoltre disponibili script per creare presentazioni ecc.

Parlo di “oggetti” perche’ se ne possono aggiungere di ogni tipo e centinaia di persone hanno contribuito a far crescere il programma con molti add-on: texture dei pianeti (basate sulle immagini NASA), orbite, traiettorie… e non solo di corpi naturali ma anche di satelliti artificiali! Scaricando un add-on potrete vedere la marea di satelliti che circondano il nostro pianeta, oppure seguire il viaggio delle varie sonde spaziali… o vedere Hubble (e c’e’ un oggetto enorme, osservabile in ogni angolazione), la ISS, ecc… E se cio’ che e’ reale non basta…. esistono add-on “fictional” con le astronavi e le installazioni spaziali da Star Trek, Odissea 2001, Star Wars, Stargate, Spazio 1999 (la base Alfa sulla luna!) ecc…

Per scopi piu’ educativi c’e’ un sito (linkato dal sito principale) di materiali educativi, fra cui texture extra, script per creare animazioni e tour fra i pianeti, ecc.

Insomma, dopo Open Office, il browser FireFox, il programmone matematico scilab mi sono innamorato di un’altra meraviglia open source ;-)

Ancora una volta l’open source si dimostra come una filosofia vincente: riduce il digital divide, permette a chiunque di disporre gratuitamente e legalmente di software avanzati e spinge le persone a raggrupparsi in comunita’ che sostengono e fanno crescere i programmi che loro stesse apprezzano e utilizzano.

Buona esplorazione!

17/10/2004

… tu riabbracciaci quando vuoi

Un anno fa, esattamente la notte di un anno fa, succedeva una tragedia che ha spezzato la tua giovane vita e i cuori delle tante persone che ti volevano bene.

Quella tragedia, quella meningite che in un giorno ti ha portata via a 16 anni, l’avresti potuta evitare con una puntura, una vaccinazione, una di quelle che non capisco perche’ siano “facoltative”… Una puntura e oggi saresti fra noi.

Ho deciso di ricordarti scrivendo un articolo, spiegando alle persone, soprattutto ai ragazzi ai loro genitori e agli insegnanti, cosa sono le vaccinazioni e perche’ quelle facoltative sono tanto importanti.

Sai, gli anni sono una convenzione tutta nostra, di noi quaggiu’. Oggi non e’ diverso da ieri e non sara’ diverso da domani. Sara’ solo un giorno in piu’. Ci manchi e anche se dal cielo ci mandi cosi’ tanti segnali che riusciamo a sentirti ancora vicina, srebbe cosi’ bello che fossi qui con noi. Mi ricordo quando ci sentimmo quella notte di Luglio che poi riuscisti a svegliare Angie e ci mangio’ vivi… mi ricordo com’eri in chat, i tuoi dialoghi con Antonio, eravate due tesori… C’e’ tanta gente con cui avresti legato… e avrei adorato vederti con una persona in particolare. Qualcosa mi dice che te la saresti mangiata di coccole… forse lo fai comunque (e se e’ cosi’ abbracciala piu’ che puoi – storpiando un attimo “Domani”) ma se tu fossi qui… se non fosse successo nulla…

OK, fermo Gabriele. Ho detto niente tristezza, solo cose positive e cosi’ sia.

Se le mie parole in quell’articolo serviranno a convincere anche una sola persona a far fare a un bimbo (o a farsi fare, perche’ per certi vaccini non c’e’ limite d’eta’!) una vaccinazione, avra’ avuto un senso ricordarti cosi’, invece che con le lacrime e la malinconia.

Ti voglio bene Chiara, questo articolo e’ per te!

PS: in realta’ no, un pensiero dal mio animo va anche a una persona che ha subito la tua stessa sorte. Non sapevo neppure della sua esistenza… o forse si’, magari l’ho letto distrattamente sul Televideo (finche’ non capita a qualcuno che conosci non provi le stesse cose e anche le notizie piu’ tristi vengono accantonate in fretta). Pero’ era una amica di una persona che stimo molto… e allora un pensiero va anche a lei… e spero, lo ripeto, di contribuire a evitare altre tragedie cosi’…

16/10/2004

Pit-stop!

Ho sempre cercato di immaginare come me la caverei nei panni di un meccanico alle prese con il cambio delle gomme durante una gara.

Questo filmato rappresenta perfettamente cio’ che riuscirei a fare… ;-)

(Grazie a nixs per il link!)

Ascolta, guarda, respira

Ci sono piu’ cose nel mondo di quante i nostri piccoli insignificanti cinque sensi possano mostrarci.
Basta ascoltare, sentire, capire quel che c’e’ in noi e ci accorgeremo di cosa abbiamo attorno, di chi ci vuol bene e ci protegge….
Solo che a volte siamo troppo presi dal rumore del mondo per accorgerci del suono di una foglia che non cade per caso ma per dirci qualcosa, darci un segno, indicarci la strada.

11/10/2004

In bocca al lupo!

… e torna presto!

07/10/2004

Scusami

Adesso l’ho memorizzato nel calendario del cell, non me lo perdo piu’.
Il guaio e’ che inizio a perdere troppe cose. Sara’ ora di pensare meno a me e a chi mi fa male (che in fondo e’ sempre pensare a me….) e di piu’ alle persone a cui tengo.

06/10/2004

Inseguendo l’equilibrio perfetto

Se oggi trovassi una lampada magica e sfregandola spuntasse un genio a offritrmi tre desideri uno dei tre certo sarebbe bizzarro: non gli chiederei ori e denari ma solo di insegnarmi a dividere il tempo e a non sprecarlo. Perche’ forse cosi’ e solo cosi’ riuscirei a far sentire considerate e supportate le tante persone a cui voglio davvero bene ma che finisco per trascurare, per far sentire messe da parte o dimenticate proprio, magari dopo aver dato loro sosteegno per tanto tempo. E’ che e’ cosi’ difficile… ci sono mille cose da fare, mille persone da trovare e c’e’ il mio spazio che talvolta mi prendo un po’ troppo finendo per trascurare qualcuno. Credo (me lo dicono) di dare molto a tanti, ma vorrei saperlo fare senza lasciare mai indietro nessuno.

Ora prendero’ la scopa volante che mi e’ stata regalata tanto tempo fa da una persona speciale e me ne andro’ a cercar lampade ;-)

vvb a tutti, anche quando scompaio o mi perdo un po’…

02/10/2004

Dare un senso alla sofferenza

Ammiro Bruno Lauzi.

Soffre del morbo di Parkinson ma non ha smesso di vivere: canta, si esibisce, convive con il suo male e non lo nasconde nemmeno durante gli spettacoli. Vive come fosse parte di lui, con una naturalezza e una forza d’animo che cancellano ogni traccia di disagio o timore in chi gli e’ accanto.

Ai bambini ha spiegato cosi’ il tremolio della sua mano: “non dovete mai prendere in mano una farfalla perche’ vi lascerebbe addosso il suo pulviscolo. Io l’ho fatto. La farfalla e’ morta ma adesso la mia mano ha addosso il suo battito d’ali”. Un poeta, come e’ stato descritto questa mattina nel programma TV a cui ha partecipato.

Vi invito a leggere questo bellissimo articolo su Bruno Lauzi che ho trovato poco fa. Chiarisce meglio che grande persona e’.

Vorrei essere come lui ma a volte, per sofferenze infinitamente piu’ piccole (legate ai miei occhi) io perdo la speranza. Solo per un attimo ma e’ cadere in una spirale di sconforto. Poi passa. La prossima volta rileggero’ quell’articolo e attingero’ a un po’ della sua forza costruttiva.