...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

31/07/2008

Domini “.it”: perche’… perche’… perche’?! ;(

Perche’, perche’, perche’ noi italiani dobbiamo sempre distinguerci in negativo nelle cose?

Io sono veramente stufo dei domini .it e delle lungaggini ad essi collegate!

  • Vuoi registrarne uno? Devi scaricare un modulo di assunzione responsabilita’, stamparlo, firmarlo e spedirlo via fax all’autorita’ italiana dei domini che li processa uno ad uno in ordine di arrivo… non che cio’ serva a garantire un uso piu’ responsabile dei domini .it…
  • Vuoi cambiare i dati del whois o l’intestario del dominio? Altra letterina firmata… ah e non pensare minimamente a servizi di domain privacy, in Italia nessuno li offre e ovviamente (?) i domini .it possono essere registrati solo con registar italiani. Fortunatamente poi si possono far puntare a DNS di web host stranieri…
  • …si possono? Certo! Tu chiedi al tuo registar di farlo, dai i DNS, lui lo chiede al NIC che entro 24-48 ore ti risponde… quasi sempre “picche” perche’ ha trovato qualcosa che non va nei suoi 54353 test sui DNS di destinazione. E tu ripeti l’operazione e la ripeti e la ripeti…

E con i domini .info, .com, .net, .org?
Scegli il nome un qualsiasi registar internazionale (quasi tutti piu’ economici degli italiani e non solo grazie al cambio dollaro/euro), paghi con carta di credito, scegli se usufruire della riservatezza suo dati sensibili nel whois, indichi i DNS a cui il dominio dovra’ puntare e in 5 minuti il tuo dominio e’ pronto. L’attesa poi e’ solo per la propagazione del nome nella rete mondiale.

Italiani… SVEGLIAMOCI!!!!
Io consiglio a tutti domini internazionali e quando devo spostare su host stranieri i .it mi metto le mani nei capelli perche’ so quale grande strazio e’…

26/07/2008

Noi puffi siam puffosi!!!

Ecco… e adesso come faccio a dire al mio amico G. che una parte del lavoro che dobbiamo mettere online a breve e’ nato ascoltando con i nuovi auricolari Sennheiser questa canzone adulta e matura?

E dire che mi conosceva da poco e gia’ aveva una cosi’ bella opinione di me… ;-)

OK, se la ascoltate (la trovate su Youtube) capirete che mette proprio allegria… ma certo sentirla mentre si puffano template CSS forse e’ da pazzi… uhm…

Gargamella è un mago sgangherato
che va sempre a caccia col suo gatto
e sogna di riuscire a catturare i puffi, ma
per ora a bocca asciutta resterà.
Si Garga a bocca asciutta resterà!

Prendi un po’ d’arcobaleno
con un pezzetto di sereno
per regalarlo a chi si sente un po’ giù.
Un puffo arcobaleno!

Si’, e’ da pazzi… anche perche’ mi e’ appena puffata un’idea folle… Premiere a me! ;-)

22/07/2008

Sull’esecuzione del cervo

Continua la difesa delle autorita’ di Bolzano mentre associazioni di tutela degli animali e semplici cittadini esprimono lo sdegno di fronte a una scelta crudele e ingiustificata.

Assurdo per altro che una citta’ che puo’ ricevere visite di animali selvatici si dica non attrezzata con fucili spara-anestetici. Il servizio veterinario della ASL comunque si era reso disponibile a intervenire ma si e’ deciso diversamente e il cervo e’ stato ammazzato con tre colpi. Tre colpi tre. A una creatura circondata e ferita che non poteva piu’ far correre pericoli alla cittadinanza. Bravi.

Abbattimento insensato

Ho trovato atroce la decisione di abbattere il cervo finito, suo malgrado, nelle strade di Bolzano. Dicevano di averlo bloccato in un parcheggio sotterraneo e hanno giustificato la sua esecuzione affermando che “poteva fare una strage”. Ma se l’avevate bloccato?!

A quanto leggo la LAV e’ molto critica e riporta dettagli che trovo sconcertanti.

Ad esempio dice il comunicato:

[…]bloccato in un angolo, recintato con una rete dai vigili del fuoco, presidiato da numerosi agenti di polizia, l’animale poteva tranquillamente essere recuperato in modo non traumatico, non rappresentando più un pericolo. Il Servizio Veterinario dell’Azienda Sanitaria era già stato allertato ed aveva predisposto l’intervento del veterinario con cerbottana e dardo anestetico, ma inutilmente.

Riposa in pace innocente creatura, vittima della prepotenza degli esseri umani.

20/07/2008

Il mondo che cambia

Pensavo…
Quest’anno sta portandosi via frammenti importanti del mio passato, della mia vita.
Non c’e’ piu’ mia nonna, non c’e’ piu’ il prof. Rama, a settembre buttano giu’ l’ospedale dove ho trascorso molto tempo nei miei primi anni di vita.

Mi sento giovane dentro ma il mondo attorno a me sta cambiando. Forse invecchiare significa assistere a questi e a tanti altri cambiamenti.

Comunque la nuova Mestre mi piace e me ne sento piu’ parte attiva che in passato. Sto lavorando ad alcune cose belle, online e offline. Per una volta principalmente per la mia citta’ e per chi ci vive,
Vediamo di far parte dei cambiamenti, non vederli accadere e basta.

Ho trovato un bel blog

Questa sera scrivo per segnalare una piacevole scoperta: Antropo-impressionismo, un blog sull’urbanistica che parla spesso di Mestre e dintorni e affronta temi su cui ho spesso riflettuto anch’io (ad esempio la questione dei non luoghi.

17/07/2008

Maria Pia

Avevo 2 anni, io ricordo poco ma qualcosa ricordo.
C’era questa ragazza che mi faceva da tata (il termine baby sitter per fortuna non era ancora arrivato e si parlava in italiano). Mi dicono che la adoravo, la chiamavo e cercavo sempre (“la piaaaaaaaaaa la piaaaaaaaa”) ed effettivamente i pochi lampi di memoria al riguardo sono positivi.

Con gli anni ci si e’ persi di vista ma poiche’ e’ parente di un’amica di famiglia spesso abbiamo sue notizie.

Domani entrera’ in ospedale per l’ennesimo intervento per combattere una brutta malattia che gia’ l’ha costretta a operazione faticose e invasive.
Le mie preghiere sono per lei e chiedo a chi passa di qui, oggi o anche in futuro, di unirsi in quanto credo fermamente nell’energia positiva che la preghiera e i pensieri positivi possono generare.

Che il Signore la protegga.

16/07/2008

Buoni giorni!

Buon concerto e tanta serenita’ per i giorni che verranno al caro Marco che dopo un anno di impegno, tensioni e alcuni grandi dispiaceri finalmente avra’ un momento di sollievo e gioia a cui sono ben felice di avere contribuito. Va e sgolati! :)

14/07/2008

Test dell’empatia

Mi piacciono questi test ;-)

La tua percentuale di empatia è dell’80%

Alto livello di empatia. Questo significa che sei una persona capace di percepire lo stato emotivo degli altri nella maggioranza dei casi, e ciò ti permette di condividere con loro emozioni e stati mentali.

Credo che “la maggioranza dei casi” indichi tutti eccetto uno… ;-)

Dipendenza da cellulare? Io?! Nah!

Altro giro altro test :)

La tua dipendenza dal cellulare è del 51%

Media dipendenza. Sei influenzato dal cellulare come ognuno di noi; sei dunque abituato alla sua presenza e non ci fai più caso. Non mostri segni di una forte dipendenza ma nemmeno di una pronunciata indipendenza da esso. Il cellulare è per te uno strumento importante senza il quale la vita sarebbe indubbiamente meno ‘pratica’ e un pochino più complessa. Sei abituato ad avere il cellulare in tasca e per te, come per la maggior parte delle persone, è del tutto normale utilizzarlo quotidianamente. Non hai di che preoccuparti dunque, ma ricorda sempre che il cellulare è soltanto un utile oggetto e niente più.

10/07/2008

Retrospec – Retrogaming at its best

Hanno fatto Skool Daze per PC…
No aspetta! Anche Manic Minser…
Ehy, no, anche Jet Set Willy… e Trailblazer… e….
oh mamma non ci credo, tutto cio’ e’ fantastico!
Grazie Retrospec!

Per chi non lo sapesse si tratta di alcuni fra i piu’ bei giochi arcade dei miei anni e in particolare Skool Daze e’ un giochino “educativo” che credo possa piacere ancora a molti! ;-)

Frammenti di un ricordo: Joe Temerario

Primi anni ’80. Anni di viaggi.
10 ore su una Fiat 126 da Mestre al Cilento con mia madre.
Andata e ritorno. E al ritorno si devia per l’Emilia e si vanno a trovare i parenti di San Marino. Stanchi morti, zombie, arriviamo, ceniamo e dormiamo.

Mattina di sole sul terrazzo davanti la cartiera. Radioregistratore (all’epoca il mio oggetto del cuore), tavolo di legno, colazione nel fresco della collina emiliana. La radio passa “Joe Temerario”, la mia canzone preferita dell’epoca. Un parente si avvicina, saluta, sente la canzone e preferisce lasciarmela ascoltare.

Pace, serenita’, bei ricordi che oggi tornano.
Mille anni dopo ascolto Radio Bella&Monella in streaming. Joe temerario e’ nella mia media library ma sentirla arrivare per caso, richiesta da chissachi’, rievoca momenti di 25 anni fa che mi piace mettere per iscritto.

EDIT un po’ di tempo dopo: “La colegiala”?! Ma ditelo che volete farmi ricordare quegli anni! :)

09/07/2008

Test della notte

Nati mi ha segnalato un bellissimo test! Se volete farlo anche voi, e’ qui ;)

A me il risultato piace molto!
Il grassetto e’ mio.

Risultato del test: quanto sei rimasto bambino?

Sei rimasto bambino per il 72%

Bambino in positivo. Le tue risposte al test mostrano che una parte di te è rimasta inalterata rispetto alla tua infanzia: questo ti permette di cogliere alcune sfumature della realtà e della vita che a molti sono precluse, di percepire eventi e occasioni in modo spontaneo e privo di condizionamenti “adulti”, di esprimere i tuoi sentimenti e le tue emozioni con sincerità, ma non per questo senza il dovuto pudore. Ti trovi particolarmente a tuo agio con i bambini e loro ti apprezzano molto, perché la tua capacità di tornare bambino insieme a loro fa sì che tu ti ponga al loro pari, senza perdere comunque di vista le responsabilità educative e affettive che hai nei loro confronti. Allo stesso modo rispetti le convenzioni date dall’appartenenza al mondo degli adulti nelle altre sfere esistenziali. Non smettere mai di coltivare questi aspetti di te. Scrivici se hai apprezzato questo test.

Mh, sara’ per questo che sono anche un grande fan di Tricarico (che secondo me in questo test otterrebbe il 150%)?

08/07/2008

Pigrizia totale

Vi e’ mai capitato di non avere voglia di fare assolutamente nulla?
Ecco… ascolto canzoni giapponesi e leggo qualche sito. Avrei delle cose da fare ma aspetteranno: sento di dover tirare il freno e staccare la mente che anche solo pensare e pianificare stanca :)
E poi… sono ancora in pace e beatitudine da domenica, giornata perfetta e magnifica a cui mi riprometto di dedicare un post al piu’ presto.

06/07/2008

Tu, lei, lei, tu… voi!

Capisci che stai diventando vecchio quando ti viene naturale dare del “tu” a tutti i parenti. Io ci ho messo 37 anni.
Il marito di mia cugina oggi per 3 secondi ha dato del “lei” a mia madre!

Ne sono infinitamente lieto, vuol dire che non sono un caso a parte!

Ah poi… quando non riconosco una persona in un ambiente in cui sono introdotto, io do’ del voi (“salve”) cosi’ son a posto… e siccome perche’ io impari a riconoscer la gente ce ne vuole, il “salve” mi… salva spesso! ;)