Frammenti di un ricordo: Joe Temerario

Primi anni ’80. Anni di viaggi.
10 ore su una Fiat 126 da Mestre al Cilento con mia madre.
Andata e ritorno. E al ritorno si devia per l’Emilia e si vanno a trovare i parenti di San Marino. Stanchi morti, zombie, arriviamo, ceniamo e dormiamo.

Mattina di sole sul terrazzo davanti la cartiera. Radioregistratore (all’epoca il mio oggetto del cuore), tavolo di legno, colazione nel fresco della collina emiliana. La radio passa “Joe Temerario”, la mia canzone preferita dell’epoca. Un parente si avvicina, saluta, sente la canzone e preferisce lasciarmela ascoltare.

Pace, serenita’, bei ricordi che oggi tornano.
Mille anni dopo ascolto Radio Bella&Monella in streaming. Joe temerario e’ nella mia media library ma sentirla arrivare per caso, richiesta da chissachi’, rievoca momenti di 25 anni fa che mi piace mettere per iscritto.

EDIT un po’ di tempo dopo: “La colegiala”?! Ma ditelo che volete farmi ricordare quegli anni! :)