...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

19/06/2015

Evviva Heidi 3D!

Da qualche tempo RAI Yoyo sta trasmettendo la versione in CGI di Heidi, produzione che aspettavo con ansia avendo amato l’anime.

Dunque. L trama è la stessa nelle basi, e ci mancherebbe: c’è il nonno, ci sono i monti, c’è Peter e ci sono le capre. Più avanti ritroveremo Clara, Sebastiano e la “cara” signorina Rottenmaier.

Ci sono però personaggi nuovi che interagiscono fra loro e nelle diverse ambientazioni (i bimbi del villaggio non sono ivi confinati, ad esempio) e Heidi è rappresentata come una bimba più credibile della vecchia incarnazione. Del resto nel primo anno col nonno ha 5 anni, non 8 o 10.

Inizialmente le novità mi hanno lasciato spiazzato e non facevo che confrontarlo col vecchio anime ma devo dire che puntata dopo puntata mi sono affezionato ai nuovi personaggi (dopo Heidi la mia preferita è Teresa, ancor più di Peter!) e tutto di questa nuova serie mi piace, dalla grafica alle musiche.

Siamo a un terzo della storia (12 su 39) e non vedo l’ora di scoprire come si svilupperà. Per fortuna tutte le puntate possono essere viste sul sito RAI di Heidi a qualsiasi orario, vista l’assurda programmazione.

NB: questo post riprende un commento che ho lasciato nel blog di Davide Maggio al riguardo.

PS: sì, ieri ho compiuto 44 anni e sì adoro Heidi.

26/12/2013

Epico Dottore! Grazie Matt

We all change… when you think about it.
We’re all different people all through our lives.
And that’s OK, that’s good, you’ve got to keep moving, so long as you remember all the people that you used to be.

…la musica di Rings of Akhaten…

…la rigenerazione che… spoler…

…la spiegazione in pratica delle vicende delle ultime tre stagioni…

…Clara…

…il Dottore…

…Il mainframe papale…

…tutte le citazioni…

…River… Amy…

Epico. Veramente epico.
E la frase che cito ben si adatta a tante cose a ben pensarci….
E adesso a letto ascoltando God of Akhaten che mi ricorda questa puntata…

Ah, su Twitter l’hashtag #doctorwho vi dara’ tante altre info :)

17/03/2012

Grendizer rerurn reloaded

Io sono della generazione cresciuta con Goldrake.
Giravo in Youtube. Ho pescato il video dal titolo “GRENDIZER RETURNS RELOADED” (non lo linko, cercatelo) e sono rimasto SENZA FIATO, a BOCCA APERTA per tutto il video e ancora non mi riprendo.

Grazie a chi fa queste meraviglie!!!!!!!!!!!!!!!
Non aggiungo niente altro… cercatelo in Youtube e guardatelo….

Io torno a rivederlo in adorazione…

15/02/2012

Riflessioni leggere su Celentano a Sanremo

Celentano, troppi soldi. Troppo clamore. Ma le due canzoni “Il forestiero” e “Facciamo finta che sia vero” valgono piu’ di molte in gara. Con la prima ci dovrebbero fare il catechismo e mi risulta che quando usci’ nel ’70 qualche prete effettivamente la uso’.

Sara’ stato qualunquismo come tanti illustri critici affermano ma almeno ora la platea TV che non legge sa certe porcherie che nei TG non dicono, come le pretese di Francia e Germania per salvare la Grecia.

La Chiesa vuole che Celentano si scusi. Legittima richiesta. Facciano altrettanto loro per gli scandali che li vedono protagonisti spesso e per tradire cosi’ frequentemente il messaggio di Dio e per le frasi assurde sull’omosessualita’ che loro e tanti loro “fan” ripetono continuamente.

Per il resto, trovate molti video sul sito ufficiale RAI e altrettanti su Youtube ;)

18/12/2011

La parodia del Papa fatta da Croza: che male fa?

Io sono credente e rispetto la figura del Papa (anche se talvolta non condivido cio’ che dice e so che non potrei, ma cosi’ accade…) ma ho trovato la parodia di Croza a Italialand dell’altra sera gustosa e per nulla offensiva. La7 pubblica l’intera puntata su YouTube e la potete vedere qua. Il link punta al momento dello sketch.

Non capisco perche’ c’e’ chi si offende e arriva a minacciare Croza. Trovo piu’ offensivo l’uso di Dio come pretesto per cercar d’imporre le proprie scelte sugli altri.

26/11/2010

Parlando di digitale terrestre

Ho regalato ai miei concittadini non piu’ giovanissimi alcune indicazioni per continuare a vedere la TV con l’avvento del digitale terrestre.

L’abbiamo pubblicato sul foglio parrocchiale (letto dal target cui mi rivolgevo) e ora anche sul blog della parrocchia, che con l’occasione mi sono deciso a rimodernare graficamente: era da agosto che ci pensavo, ci e’ voluto tempo ma il risultato mi piace tanto.

Sempre grazie a don Danilo per tutta la disponibilita’ a sostenere le mie folli idee! ;-)

E adesso non mi resta che… decidermi a comprare questo benedetto decoder per la TV nella mia stanza. Volevo approfittare per cambiare televisore ma il modello che mi attirava (LG 26LE3308) “e’ finito, arrivera’ dopo meta’ dicembre” e risposte simili, quindi visto che non e’ una priorita’ e non so se voglio staccarmi dal vecchio CRT per gli artefatti del LCD, decoder e via…

01/10/2010

Cartoni di notte

Pero’, bello guardare Code Lyoko a quest’ora. Dove? Su RAI GULP, canale del digitale terrestre. Non ho voglia di accendere la TV quindi lo vedo gratis (e legalmente) su RAI TV.

Abbiamo un gran bel servizio pubblico. Almeno dove non arriva la politica a fare guai, e’ bello.

26/09/2010

Digitale Tanto Tontolone

Sono entrato nel meraviglioso e un po’ folle mondo del DTT.
E domani scrivero’ quante cose si imparano.
A partire dal fatto che qua rai1/2/3/4/news nun se vedono.
Pero’ ci sono Rai Gulp, Rai Edu, Rai Storia. ;-)

It did it

Vi e’ mai successo di vedere un telefilm tanto coinvolgente da farvi piangere di emozione dall’inizio alla fine e farvi sciogliere sul finale?
Flashpoint fin qui m’ha fatto emozionare a ogni puntata e talvolta anche versare una lacrimuccia, ma l’episodio che ho visto piu’ recentemente mi ha messo K.O. come nulla mai. Stupendo. Ed e’ finito bene…

25/05/2010

Der Fürst und das Mädchen

Alle 20 c’e’ il TG1. Una volta lo guardavo ma adesso proprio no e non credo serva spiegare perche’.
Beh, e’ stato un bene: mi godo Blob e poi la bellissima serie tedesca di cui nel titolo del post e che in Italia e’ stata tradotta ne “Il principe e la fanciulla”.
Si tratta di una produzione tedesca della durata di circa 20 minuti a episodio. La considero una via di mezzo fra Dallas e una soap, con gli intrighi d’affari del primo e alcuni elementi da soap. Molti esterni, set di lusso, panoramiche che regalano respiro alle scene, momenti divertenti e drammi. Ne sono state prodotte tre stagioni fra il 2002 ed il 2007 e temo siamo agli sgoccioli (ma potrei sbagliare) ma la consiglio ugualmente!

Qui alcune informazioni:
Wikipedia in italiano
Wikipedia in tedesco (voce piu’ completa, casomai usate Google translator)
Youtube (qui trovate la sigla di apertura, stupenda e che mi ha attratto per prima e spinto a guardare le puntate…)

Bravi i tedeschi, fra questo, Alarm für Cobra 11 – Die Autobahnpolizei (Squadra Speciale Cobra 11) e il vecchio ma sempre bello Die Schwarzwaldklinik (La clinica della foresta nera) da anni riescono a coinvolgermi fin quasi piu’ degli statunitensi!

16/02/2010

+TG1 di parte, -Condor, -Rai dire Sanremo

La RAI sta affondando.

– Prima rendono inguardabile il TG1…
– Poi tolgono Concor da Radiodue…
– Infine eliminano Rai dire Sanremo, lo storico commento della Gialappa’s band in onda dal 2001…

RAI: V E R G O G N A

RESPIRO!!!!!!!!!!!!!!!!!
C’e’ Macchiaradio!
Almeno qualcosa di divertente lo sento… e magari mi tratterra’ dal tirare un pomodoro alla TV quando cantera’ Povia.

12/11/2009

Emozioni di trent’anni fa

Generazione segnata la mia, forse, ma sentire una raccolta di BGM (BackGroundMusic, per i non iniziati) di Candy Candy mi evoca tanti ricordi. Coi suoi 115 episodi quella era la prima soap e noi, maschi e femmine decenni, la seguivamo acriticamente sera dopo sera alle 20 su Italia1 e sulle emittenti locali.

E a distanza di trent’anni la cornamusa del “Principe della collina” o la musica triste che ricorda la morte di Anthony fanno ancora il loro effetto, cosi’ come il walzer dei ricevimenti nel salone di casa Andrew, la musica associata ai momenti di felicita’ di Candy, quella legata a grandi orizzonti e alla speranza del domani o ancora quella degli incontri romantici con Terence.

Grandissima cosa.
Bello farsi sommergere dai ricordi… e poi magari andare su Wikipedia e vedere se si puo’ contribuire alla voce su Candy

21/07/2009

Apprezzo e premio

Questa settimana comprero’ il giornale che online ha pubblicato informazioni e registrazioni importanti: meritano un premio in denaro per aver fatto informazione giusta e completa.

Contemporaneamente gia’ da tempo ho deciso di non seguire piu’ i TG che omettono informazioni che io ritengo vitali. E siccome non li seguo non vedo nemmeno la pubblicita’ prima e dopo.

Sono solo una goccia nel mare ma ci tenevo a dirlo.

31/05/2009

“Calice e lama sorvegliano l’eletta”

In preparazione ad “Angeli e demoni”, che sono andato a vedere al cinema la settimana scorsa, avevo visto “Il codice Da Vinci”. Francamente trovo assurde le polemiche della Chiesa: e’ una storia di fantasia, punto e basta. Il fatto che citi eventi ed errori reali della Chiesa di questi ultimi 2000 anni dovrebbe essere da sprono per non ripeterli, non motivo per criticare film e libro come hanno fatto.

Ma bando alle polemiche, mi sono innamorato della scena finale e relativa musica e scopro di non essere il solo a ritenerla quasi la parte migliore del film…

E allora citiamo le parole del protagonista mentre a piedi nel centro di Parigi va in luoghi dove sono stato anch’io e trova cio’ che cercava e che una magnifica transizione fra realta’ e computer grafica svela ai nostri occhi.

Sotto l’antica Rosslyn il Santo Graal aspetta,
che adorna d’opere di artisti incantati;
calice e lama sorvegliano l’eletta,
riposa infine sotto cieli stellati

Il tutto accompagnato da “Chevaliers de Sangreal” di Hans Zimmer e’ epico e non mi stancherei mai di rivederlo!

PS: se non avete visto questa magnifica sequenza… basta una ricerchina su Youtube!

22/02/2009

Carta, Povia, Sal Da Vinci

Ecco i vincitori in anteprima secondo la Gialappas che e’ stata pesantemente criticata da un non meglio precisato ufficio stampa per questo (?!?! fanno sul serio?)

Scommetto che Carta l’hanno votato i ragazzi che guardano Amici, Povia ha compromesso i bilanci degli enti ecclesiali italiani che si son messi a votarlo in massa (e ditemi che non e’ cosi’!) e Sal Da Vinci e’ stato votato dai fan di D’Alessio (la cosa piu’ accettabile imho).

Povera Italia, poveri noi…

EDIT: la Gialappas aveva indovinato e in fondo meglio Carta che Povia, col suo brano che non avrebbe dovuto essere nemmeno accettato.