Stupendo!

Spettacolo stupendo e una grande emozione rivederli dal vivo dopo tanti anni!
Domani postero’ una recensione piu’ articolata comprensiva di due foto “rubate” ovviamente durante DOMANI, che mi ha commosso ed e’ stata magica… ma vi raccontero’… DOMANI! ;-)

Ero vicino, tanto vicinoooooooooooo! :)

GRAZIE POOH!

Contaminazioni

Leggere Haramlik ascoltando la colonna sonora di Hack sign(*) e’ un’esperienza interessante. Provate se potete!

(*) e’ un anime nuova generazione che al solito esula dal concetto tutto mediasettiano di “i-cartoni-sono-cose-per-bambini-punto” e ha una colonna sonora arabeggiante cantata da una giapponesina con una voce stupenda.

Una dedica, anzi due dediche, anzi…

Vorrei dedicare questo post a tutti gli artisti (autori, arrangiatori, interpreti…) che 20/30 anni fa allietavano le mie giornate d’infanzia con splendide sigle di cartoni animati, piccole opere d’arte che oggi sono state soppiantate da motivetti banali e commerciali.

Per rendere il giusto tributo a queste persone che col loro impegno tanto hanno dato, vi rimando al sito di KBL che e’ riuscito a intervistare molti degli autori di allora.

Andando leggerete, scoprirete i retroscena e la vita professionale di grandi nomi e oscuri autori… imparerete che Vecchioni e Concato sono stati protagonisti di sigle di celebri cartoni…

E poi leggendo l’intervista a Mitzi Amoroso, fondatrice delle Mele Verdi, scoprirete, come ho fatto io, che la voce di Alessandra Maldifassi ha smesso da tempo di vibrare nell’aria. E si che in “Pat ragazza del Baseball” mette un’allegria infinita. Non che mi ricordi il cartone ma da quando qualche anno fa ho scoperto la sigla me ne sono innamorato. Troppo allegra, anche se sentendola non si puo’ non pensare a una giovane vita finita cosi’ presto.

Beh, sul web ci sono un po’ di siti dedicati ai cartoni che rendono omaggio ad Alessandra. E adesso ce ne sara’ uno in piu’.

E adesso prima che il post diventi troppo triste passiamo ad ascoltare quella perla che e’ “La banda dei ranocchi” che mette un sacco di allegria! E oggi ‘ste cose ve le sognate, care nuove generazioni! Secondo me fra arrangiamenti e fantasia le vecchie sigle rivaleggiano coi successi pop moderni!

Ma volete mettere Ranathan che:

…sogna il suo domani
e sogna sei girini
che saranno i suoi bambini
la casa nello stagno
tre locali e un posto bagno…

…e poi…

…occhio all’occhio del ranocchio
occhio, occhio, teniamolo sott’occhio!

Per averla fatta cantare al piccolo che la interpreta devon aver faticato! Questa e’ peggio di “Tigre contro Tigre”! ;-)

Il tutto con dei blup blup tutto attorno al campo stereo (sentitela in cuffia e capirete) che fanno tanto stagno!

Grazie per tutto questo…
… che a distanza di anni mette ancora tanta allegria :)

Grazie a chi le ha scritte e le ha cantate, a chi e’ qui e a chi ci guarda da un po’ piu’ lontano…

C’era una volta…

C’era una volta il concerto. Io davanti a quel palco magico, immerso nella musica dei miei idoli di sempre. C’era una volta “per due ore non penso piu’ a niente e che l’energia meravigliosa, la carica che danno queste note faccia star bene tutti!”. Beata innocenza, beata incoscienza….

Il mondo e’ diverso quando incontri la sofferenza. Forse non tanto la tua personale, che la affronti, la vivi e magari la ingoi, ma quella degli altri. Il mondo e’ diverso quando nel cuore hai un’amica che non c’e’ piu’ (e che pure influisce ancora cosi’ meravigliosamente nella tua vita e non solo nella tua!; quando vedi le persone che ami soffrire e invecchiare; quando sai che i giorni con loro non sono infiniti; quando dall’altra parte della tua realta’ un angelo e’ in un lettino e probabilmente nel suo cuore ci sono lacrime, sofferenza e il desiderio di avere vicino, almeno col cuore, le persone a cui vuole bene.

Eh no, oggi io non posso dimenticare tutto questo. Sia chiaro, sono felice, perche’ nel lettore DVD gira da ore il DVD live dei Pooh che sono il mio gruppo preferito, che hanno fatto un capolavoro video/audio (si vede da paura e si sente meglio di un disco in studio!), che mi fan rivivere l’energia meravigliosa del concerto e mi fanno commuovere con quel “Domani” nel finale che, oggi ne sono ancora piu’ convinto, e’ un dono che trascende questa realta’ (altra “coincidenza” scoperta in un video fra gli “extra” del DVD, ne riparlero’…).

Oggi io non sono piu’ in grado di essere totalmente felice per queste cose. La felicita’ e’ “vuota” se e’ solo fine a se’ stessa. Mi da’ piu’ gioia un abbraccio, mi da piu’ gioia sapere di essere riuscito a lenire il dolore di qualcuno, mi fa sentire piu’ completo lavorare per gli altri in Parrocchia. Non so mica come e dove finiro’ ragionando e vivendo cosi’, pero’ “nel secondo tempo della vita mia” (citazione poohosa, non e’ che sia meno fanatico eh :) il desiderio di dare agli altri… anche solo un “ti voglio bene” per asciugare una lacrima, e’ piu’ forte di tutto il resto. Quasi sempre almeno (che ora non si pensi che inseguo la santita’ ;-)

PS: vorrei dedicare un pensiero e un grande abbraccio anche a una persona che ha risposto ieri a una mia email e che stimo tantissimo. So come ti senti. Coraggio!

PPS: comunque il DVD dei Pooh e’ fantasticoooooooooooo! ;-)

Musica seria

Niente, ci tenevo a informare che ho aggiornato le mie rubriche ascoltando in cuffia (con l’espansore stereo al 95% e’ fantastico!) brani sobri e adulti come…

…corre su un disco volante
sembra quasi una stella filante
ma è l’amico che guarda le spalle di Goldrake…

…e anche…

…il campo è verde il sole giallo e tu sicura
di non commettere neppure un solo fallo…

;-)

Ahhhhhh! Alla fin fine erano dei piccoli capolavori!

Lo sapete che Fabio Concato si e’ fatto le ossa con i cori e due canzoni soliste (Procton e Righel) dell’album di Goldrake del ’78? ;-)

Lacrime

….più su del cielo cos’è che c’è?
….c’è qualcosa che so immaginare
o è soltanto un pensiero che tocca il mio cuore
più sul del cielo cos’è che c’è?
C’è un disegno a colori più intensi
ed un posto che tieni per noi…..

Questa canzone mi ha commosso fino alle lacrime e fatto tornare ai pensieri di un anno fa…

Enrico ha vissuto per Rosy cio’ che io ho vissuto per Chiara, ha avuto gli stessi pensieri, emozioni… e ne ha tratto musica e parole per una canzone meravigliosa che ha regalato a tutti i suoi amici…

Trovate la canzone su PoohForFans il bellissimo sito dedicato ai Pooh da Rosy, una ragazza giovane che ricordo, pur avendola conosciuta solo di sfuggita, per il suo entusiasmo!

Ho scoperto solo oggi che se n’e’ andata e le dedico questo post e il mio ricordo…

Prendete la canzone (e’ lecito, la offre l’autore), e’ meravigliosa…

Vivere per vivere perche’ il mondo finira’… ma non domani!

Coincidenze…

Domani e’ una canzone speciale perche’ nelle sue parole c’e’ un riferimento diretto ad un’esperienza oltre il comune che mi e’ stato fatto il dono di vivere quando, a ottobre 2003, ho perso una persona.

Quando l’ho sentita la prima volta mi ha messo i brividi, perche’ sembrava scritta apposta, perche’ ogni sillaba di quel testo sembrava nata per significare e rappresentare cio’ che ho vissuto e che certo i Pooh ignorano…

Poi ho scoperto che il brano “Ascolta” dei Pooh (che e’ il primo del CD che contiene anche “Domani“) e’ nato due giorni dopo che io ho vissuto quell’esperienza…

Poi mi sono reso conto che il lettore CD del mio stereo, che non leggeva piu’ un CD da sei anni (lente del laser sporca, motore disallineato o chissa’ che cosa) aveva ripreso a leggerli TUTTI dopo aver letto quello che conteneva “Domani“. Non era una coincidenza, dopo mille prove a vuoto era bastato mettere quel CD perche’ tornasse il lettore alla vita… e infatti tuttora funziona.

Poi ho sognato ad occhi aperti che i Pooh cantassero “Domani” ai concerti, magari acustica, con Roby al suo piano. Avreo voluto ma motivi personali mi hanno impedito di andare ai concerti di quest’estate a vedere se era cosi’…

Poi il concerto e’ arrivato in TV, stasera su canale5… e quel che e’ successo MI FA TREMARE ancora adesso!

Domani e’ stata eseguita come ultimo brano, con Roby che ha iniziato al piano da solo a centro palco, e ha continuato mettendoci tutta la sua voce e tutte le energie che ha.

E poi…
I Pooh dal 1977 hanno sempre chiuso i concerti con “Ancora tra un anno” e invece questavolta no… Domani e’ la canzone finale, con i coriandoli, i quattro fra il pubblico, la base orchestrale in sottofondo e i fuochi d’artificio nella notte di Civitavecchia.

Un inno alla vita davanti a centomila persone che si conclude con una ripresa aerea che sfuma nel cielo…

E’ incredibile… e’ come fare un sogno, svegliarsi e scoprire che e’ realta’. Quel che sto vedendo e’ quello che immaginavo, sognavo e speravo accadesse. E i Pooh lo hanno fatto. Ma non credo sia solo una loro idea. Datemi del pazzo se volete ma questo e’ un regalo che viene da lontano.

Grazie per questo regalo meraviglioso.

Anche se va un attimo via la luna
ogni addio puo’ essere liberta’
la realta’ moltiplica luci e ombre
ci dara’ da vivere senza noi
e si puo’ dividersi e non sparire
se e’ cosi’ riabbracciami quando vuoi!

Un dono da lontano...

Forse sognare e’ un difetto… ma chi lo conosce il domani!

PS: ho tolto tutti i post d’odio scritti ieri dopo i fatti di cronaca ben noti. Non servono a niente e fanno solo male a me che li scrivo e a chi li legge.

Max Pezzali… blogger!

Max Pezzali e’ entrato nel mondo dei blog… con un photoblog!

Un esperimento unico che solo un cantante “alla mano” e davvero appassionato di tecnologie poteva tentare!

Invece di farsi il suo sito, riempirlo di banner pubblicitari e concedersi solo li’ come fanno altri (una ricerchina su Google puo’ farvi capire a cosa mi sto, velenosamente, riferendo… ;-) sceglie di abbracciare un’idea nata da un sito di fan e realizzarla in tal sede, usando il cellulare personale come spioncino sulle esperienze quotidiane.

Naturalmente non e’ pubblicita’ e non lo dico mica perche’ i ragazzi di Max Pezzali Network sono amici miei ;-p

Andate nella colonna dei link e visitatelo perche’ merita.

Domani

Mio Dio, ma chi l’ha scritta questa canzone?!

Anche se va un attimo via la luna
ogni addio puo’ essere liberta’
la realta’ moltiplica luci e ombre
ci dara’ da vivere senza noi
e si puo’ dividersi e non sparire
se e’ cosi’ riabbracciami quando vuoi!

Grazie di questo regalo Pooh… sembra scritta apposta per cio’ che ho vissuto io, sembra che leggiate il pensiero, sembra che sappiate…

Ma no, lo so che e’ una coincidenza (un’altra…), ma mette i brividi.

GRAZIE!
Non vedo l’ora di venire a un vostro concerto e cantarla in coro in quella prima fila di caldo e serenita’!

Beatles rivisitati

Mau segnala una interessante compilation di cover dei Beatles riviste, sporcate, riproposte (in una parola “contaminate”, come si dive oggi…) da artisti nostrani.

Visto che il tutto e’ scaricabile gratuitamente e legalmente mi pare utile darne notizia qua: una decina di mp3 gratis non si buttano via a nmmeno la possibilita’ che chi cerca disperatamente “mp3 gratis” venga indirizzato da Google in questi lidi (come sono diventato opportunista… ;-))) )

Sinfonia per un addio

Il titolo e’ quello di un brano dei Rondo’ Veneziano. Lo conoscete tutti perche’ e’ usato come sigla di “Speciale TG1”.

E’ una melodia che ho sempre amato, ma non comprendevo appieno il senso del titolo, fino a oggi…

Badate, non e’ triste anzi ti apre il cuore.:
ascoltatela

Il link punta al midi, offerto da questo meraviglioso sito:
http://www.rondoveneziano.it/rondomidi.html

Assereje, versione Gem Boy

Ho sentito la versione dei Gem Boy dell’hit nonsense dell’anno scorso
“Assereje”.

Notevole l’effettino vocale (fatto con Cooledit o tool simile presumo) ma il testo riadattato e’ inutilmente volgare e non mi dice niente.

Sia chiaro, il gruppo non fa pezzi da educande e quando lo ascolti sai cosa t’aspetta, ma c’e’ pezzo e pezzo. La donna del monte e’ volgare ma fa morir dal ridere. Questa e’ volgare e basta.

Opinione personale, s’intende ;-)