Vivere per vivere perche’ il mondo finira’… ma non domani!

Coincidenze…

Domani e’ una canzone speciale perche’ nelle sue parole c’e’ un riferimento diretto ad un’esperienza oltre il comune che mi e’ stato fatto il dono di vivere quando, a ottobre 2003, ho perso una persona.

Quando l’ho sentita la prima volta mi ha messo i brividi, perche’ sembrava scritta apposta, perche’ ogni sillaba di quel testo sembrava nata per significare e rappresentare cio’ che ho vissuto e che certo i Pooh ignorano…

Poi ho scoperto che il brano “Ascolta” dei Pooh (che e’ il primo del CD che contiene anche “Domani“) e’ nato due giorni dopo che io ho vissuto quell’esperienza…

Poi mi sono reso conto che il lettore CD del mio stereo, che non leggeva piu’ un CD da sei anni (lente del laser sporca, motore disallineato o chissa’ che cosa) aveva ripreso a leggerli TUTTI dopo aver letto quello che conteneva “Domani“. Non era una coincidenza, dopo mille prove a vuoto era bastato mettere quel CD perche’ tornasse il lettore alla vita… e infatti tuttora funziona.

Poi ho sognato ad occhi aperti che i Pooh cantassero “Domani” ai concerti, magari acustica, con Roby al suo piano. Avreo voluto ma motivi personali mi hanno impedito di andare ai concerti di quest’estate a vedere se era cosi’…

Poi il concerto e’ arrivato in TV, stasera su canale5… e quel che e’ successo MI FA TREMARE ancora adesso!

Domani e’ stata eseguita come ultimo brano, con Roby che ha iniziato al piano da solo a centro palco, e ha continuato mettendoci tutta la sua voce e tutte le energie che ha.

E poi…
I Pooh dal 1977 hanno sempre chiuso i concerti con “Ancora tra un anno” e invece questavolta no… Domani e’ la canzone finale, con i coriandoli, i quattro fra il pubblico, la base orchestrale in sottofondo e i fuochi d’artificio nella notte di Civitavecchia.

Un inno alla vita davanti a centomila persone che si conclude con una ripresa aerea che sfuma nel cielo…

E’ incredibile… e’ come fare un sogno, svegliarsi e scoprire che e’ realta’. Quel che sto vedendo e’ quello che immaginavo, sognavo e speravo accadesse. E i Pooh lo hanno fatto. Ma non credo sia solo una loro idea. Datemi del pazzo se volete ma questo e’ un regalo che viene da lontano.

Grazie per questo regalo meraviglioso.

Anche se va un attimo via la luna
ogni addio puo’ essere liberta’
la realta’ moltiplica luci e ombre
ci dara’ da vivere senza noi
e si puo’ dividersi e non sparire
se e’ cosi’ riabbracciami quando vuoi!

Un dono da lontano...

Forse sognare e’ un difetto… ma chi lo conosce il domani!

PS: ho tolto tutti i post d’odio scritti ieri dopo i fatti di cronaca ben noti. Non servono a niente e fanno solo male a me che li scrivo e a chi li legge.

2 commenti su “Vivere per vivere perche’ il mondo finira’… ma non domani!”

  1. Gabriele… non so che dirti… sono anche io frastornato… sai come sono fatto… non so proprio darmi una spiegazione… ci sono troppe coincidenze ! E’ vero ! Ma a questo punto non so se i pazzi sono due (tu e io) perchè nella vita succedono cose alle quali non riesci a dare una risposta sensata, ti rimane solo l’angoscia di non sapere cos’è… forse un segno, forse una coincidenza, forse una preghiera che si avvera… non lo so proprio caro amico mio… cmq segui il tuo cuore e istinto perchè la vita è solo una parte del cammino… la morte forse la prosecuzione altrove… non ci è dato sapere altro. Dedico questo commento a Chiara. Ciao piccolina… spero che stia bene dove sei. TVB !

  2. Sono emozionato, e sono anche contento della bellissima esibizione dei Pooh, li seguo da tanti anni, fin da quando ero ragazzino, la mia canzone preferita è "Uomini Soli", ascoltatela è molto bella. Ciao Gabriele, forse un giorno cambierò. A me piaciono gli angeli… ‘notte amico mio

I commenti sono chiusi.