...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

28/02/2005

Buona fortuna

Sorry x chi aspettava il seguito al post precedente ma in questi giorni non sento la voglia di parlare di me…

Posto ora per augurare buona fortuna a due care persone che oggi inizieranno un viaggio.

Per una e’ una traversata di piacere verso una citta’ lontana, per la prima volta in vita sua e nonostante mille preoccupazioni.

Per l’altra e’ una traversata verso la salute e la guarigione.

Vi auguro che il viaggio sia sereno e senza onde di tempesta.

24/02/2005

Un giorno importante

Oggi un’attesa durata 16 anni potrebbe volgere al termine. Incrocio le dita e che Dio mi assista…
Poi condividero’ con voi che leggete la storia e gli sviluppi…

22/02/2005

Proteggila…

… perche’ ha una vita da vivere e un mondo da conoscere!
… perche’ ha tantissime persone che le vogliono bene!
… perche’ e’ una persona troppo buona, dolce e brava…

… e perche’ se anche il tuo disegno delle cose fosse diverso, noi che abbiamo avuto la fortuna di conoscerla e che questo disegno possiamo solo intravederlo ma non capirlo fino in fondo, non sapremmo fare a meno di lei…

Aiutala in questa nuova traversata, conducila con la tua mano sicura all’altra riva del fiume, perche’ possa continuare il suo cammino. Noi con il cuore le siamo vicini, ma non possiamo fare altro che pregare perche’ tu l’aiuti nella traversata. Noi siamo li, sull’altra riva, e la aspettiamo per andare avanti insieme…

21/02/2005

Ricetta per la musica che fa bene

Ingredienti:

– un po’ di basi karaoke;
– Vanbasco;
– il softsynth Yamaha;
– un telefono con tariffa flat per le chiamate;
– la voglia di ritagliarsi un po’ di serenita’.

Mescolate il tutto e otterrete cio’ che ho avuto io: tre cari amici che mi han cantato a squarciagola al telefono un po’ di canzoni vecchie e nuove. A parte il fatto che le han cantate davvero bene (stile figlie del vento :), e’ stato troppo bello sentirli sereni e allegri, quandi grazie Kry, Walter e Dolly per la serata, Siete quasi meglio della radio del nostro amico Marcello! ;-)

VVB, che Dio vi protegga sempre!

15/02/2005

The West Wing, ogni puntata e’ piu’ bella

Dopo il capolavoro assoluto di “Two cathedrals” ecco “Posse Comitatus” a confermare che “The West Wing” e’ arte pura, e’ una delle rare serie capaci di far vivere le emozioni degli interpreti. Non ha azione (tutti si muovono freneticamente ma in effetti non fanno nulla), tutto e’ basato sui dialoghi e la regia. E che dialoghi, che regia!

Ripeto: guardatelo. Ogni lunedi’ sera dopo mezzanotte a rete4. Perche’ questa collocazione? Perche’ di giorno ci sono tante porcherie (reality e serie del cavolo…) e le cose serie e valide, che nel resto del mondo incassano premi su premi, da noi vengono buttate in coda ai programmi regolari (ergo con orari fluttuanti), per lo zoccolo duro di gente che resta in piedi a guardarli (niente videoregistratore: sarebbe “pirateria multimediale”!).

Per chi lo segue e vuole notizie sulle magnifiche musiche usate e che davvero danno una profondita’ alle scene, ecco un sito utile.

La pirateria multimediale è un crimine

Cavoli che bello lo spot del ministero contro la pirateria, sembra anche costoso… chissa’ con che soldi e’ stato fatto: quelli dei produttori di contenuti multimediali commerciali (*) o quelli dei cittadini?

Dovrebbero specificarlo sotto, perche’ rattrista anche solo il dubbio che i cittadini con le loro tasse finanzino campagne a favore di gente che vende un CD a 20 euro perche’ l’autore intaschi in qualche anno piu’ di quanto un comune lavoratore dipendente (e pure qualche PMI) intaschera’ mai nell’arco di una vita…

(*) = c’e’ anche chi produce materiali multimediali sotto licenza creative commons o analoga e quelle cose si possono copiare liberamente, ma questo lo spot non lo dice cosi’ sembra che copiare qualsiasi opera multimediale sia un efferato crimine…

13/02/2005

Siete mattiiiiiiiiiii

La persona innocente, alle 2 e 20, stavolta del 13/2/2005… (e’ come l’orologio atomico di Monaco ;-)

In pratica su 24 ore, 12 (anche se non consecutive) le abbiam trascorse chiacchierando io, Walter e (stasera) consorte che mi mandava gli mms con l’immagine della radiosveglia.

Si’, forse siamo matti ma un po’ di buon umore fa davvero tanto bene a tutti! ;-)

12/02/2005

24 ore

11/2/2005 16:00 circa, casetta mia
Esco col mio amico bruco per far due passi e parlare insieme serenamente dopo tanto. Da casa mia andremo al Nokia point. 1km circa (tanto circa), a piedi, con ‘sto amico molto piu’ in forma di me che va come un razzo. Io mi regalo il Nokia6630, lui mi dona la sua vecchia SIM Vodafone che ha gia’ fatto intestare a me. Cosi’ fra promozioni Wind e promozioni Voda vediamo se risparmio un po’ (e poi Voda ha alcuni servizi che mi fanno voglia!).

11/2/2005 16:30 circa, vicino a un Centro TIM
-“e’ quello il tuo, a quanto lo fanno?”
-“349 marchio TIM, Vediamo a quanto lo fa il Nokia point, se chiedon di piu’ veniamo qua…”

11/2/2005 16:32 circa, Nokia point
-“si lo abbiamo, marchio TIM”…
Io e bruco ci guardiamo: cavolo potevamo risparmiarci 2 minuti di strada e prenderlo al Centro TIM! ;-)

11/2/2005 16:35 circa, Nokia point
-“Senta, vorrei anche aggiornare il firmware del mio Nokia 6100…”
-“Sono 25 euro e il telefono sta via una settimana”
-“OK allora mi tengo il firmware vecchio!”

Assurdo, una volta era “in 15 minuti lo faccio, ti fai un caffe’ ed e’ pronto” adesso ci vuole una settimana?! ao’! Bho, valli a capire…

11/2/2005 16:38 circa, Nokia point
Sono ufficialmente possessore di un telefono meraviglioso, nonche’ utente Vodafone (e pure Wind… e a ben vedere anche TIM, ma non credo usero’ quella SIM) Mi manca solo Tre ;-)

11/2/2005 21:50 circa, casa
Mi chiama una persona simpaticissima nonche’ il padre di una certa peste: “dopo le 22 posso telefonarti che sistemiamo un po’ questo PC?

…il fatto e’ che siamo due chiacchieroni quindi oltre a dare una MEGA RIPULITA (disinstallazione cose inutili, eliminazione di problemi nel registro con System Mechanics 5, pulita con Spybot, CCleaner, ecc…) divaghiamo un po’…

12/2/2005 02:10 circa
Una persona innocente irrompe nella conversazione perche’ 1) rivuole la sua stanza da cui e’ stata esiliata e 2) non riesce a dormire con quel caos. Dimenticandomi del vivavoce mi scappa una risata per il tono e un affilatissimo “non c’e’ niente da ridere” giunge a zittirmi. Verra’ rimandata nel suo freddo luogo di esilio: “dobbiamo lavorare”.

12/2/2005 04:50 circa
Anche il mio gatto si lamenta: lui e’ stato esiliato dalla zona dove dorme di solito! Ed e’ moooooolto piu’ rumoroso e insistente della persona innocente e riesce ad averla vinta e deliziare la telefonata col suo dolce russare…

12/2/2005 05:00 circa
Mia nonna mi guarda interdetta e chiede con chi sto parlando…
Le rispondo ma non la vedo convinta… ;-)

12/2/2005 06:20 circa
Il sonno ha la meglio su entrambi dopo che il calo di concentrazione e le risate han portato a quintali di freddure e a incasinarsi su cose da nulla…

Il PC comunque e’ rinato e ben 1.7GB di cose inutili sono state eliminate, oltre ad errori e spyware vari.
(e adesso ci sono Winamp e VNC, cosi’ potro’ fare manutenzione remota!)

12/2/2005 09:22 circa
Un SMS da Zak mi sveglia e mi fa capire che si sta muovendo qualcosa per una sorpresina che voglio fare a una persona innocente…

12/2/2005 12:30 circa
Cerco di dormire ancora ma non resisto, prendo la posta e scopro che al mondo ci sono PERSONE MERAVIGLIOSE, uomini che il talento ed il destino hanno reso famosi ma che sanno gestire il loro successo e sono consapevoli di quanto una loro parola conti per chi ha bisogno.

12/2/2005 14:15 circa
La sorpresina viene consegnata alla persona a cui e’ destinata e le sue reazioni danno in chi ha la fortuna di condividerle (vivavoce dalla stessa linea di stanotte) una gioia immensa. Come dice il mio amico Nicolo’, certe lacrime fanno bene. Grazie Rebby e grazie Max Pezzali, non saprete mai quello che avete fatto perche’ le parole non bastano a descriverlo.

12/2/2005 14:45 circa
Raccolgo i pezzi della mia mente sciolta dalla commozione per aver dato gioia a chi presto affrontera’ una nuova traversata…
Intasco i complimenti di amici e familiari per l’idea e ripeto a tutti che il merito non e’ mio, e’ di Rebby che ha fatto da tramite e di Max che ha aderito col cuore!

Cerco di raccogliere le idee dai neuroni ancora OK e…

12/2/2005 16:00 circa
Arrivo in Parrocchia per un incontro con Franco e Don Armando per parlare della Gazzetta dei Carpini. Arrivati in anticipo (no, non e’ vero, e’ il Don che e’ un attimo impegnato in Chiesa) con Franco approfittiamo per fare delle foto e passiamo dal patronato alla chiesa per la strada che facevo quando ero piccolino io, nei pochi mesi che ho servito da Chierichetto. Che ricordi nel ritornare in quella stanza… e che buio! “aspetta Franco che qua per me e’ zona pericolosa!”. Poi si sbuca in chiesa dritti davanti all’Altare. A me da’ sempre una grande serenita’ stare li dentro, anche per pochi minuti…

L’incontro e’ andato bene, abbiamo definito una serie di cose e gettato le basi per nuove iniziative… e non e’ mancata l’occasione per affidare alle preghiere del Parroco una certa persona…

Chiudo questa cronaca un po’ pazza e piena di errori (che non ho testa per correggere, scusate… anzi no, ci sto provando…) con una considerazione: sono felice per le cose materiali, per la fortuna di aver risolto una situazione spiacevole in casa, sono allegro per la “notte pazza” con Walter (con 8 ore abbiamo battuto il mio record precedente di 7 con Antonio da Sassari nel ’92)… pero’… pero’ il mio cuore trabocca di gioie spirituali. I toni affettuosi e di fiducia del Parroco, il bellissimo gesto di Max, l’impegno di Rebby, la gioia e le lacrime di cari amici di fronte a un dono tanto inatteso…

E poi la Chiesa…
Occuparmi del sito della Parrocchia e’ bello ma cio’ che mi da’ dal lato umano questa esperienza e’ ancora piu’ bello, solo che a volte mi sento come un tecnico che lavora in ospedale ma… non cura la propria salute. Ad aver bisogno di cure e’ il mio animo, lo “avverto” dalla serenita’ che mi da’ stare in chiesa. Nei prossimi giorni so che mi ci rechero’ spesso ma vorrei vincere la pigrizia e andarci non solo quando devo pregare per qualcuno ma anche per me stesso. Vent’anni fa smisi perche’ ero contrario ai “riti”, oggi mi accorgo che quei “riti” mi danno tantissimo.

Ci tornero’. Intanto mi godo gli echi di queste 24 ore speciali… e cerco di riposare che sono a pezzi! ;-)

10/02/2005

Punto Informatico Solido: 9+ !

Oggi mi e’ arrivato il primo numero di Punto Informatico Solido, una testata cartacea edita da De Andreis Editore (“quelli di Punto Informatico”) e recapitata su abbonamento.

La particolarita’ e’ che il prodotto e’ completamente gratuito per il lettore ed i costi vengono sostenuti dagli inserzionisti.

Conoscendo la serieta’ di Punto Informatico mi aspettavo un buon prodotto, tuttavia mai avrei creduto di trovarmi fra le mani una rivista cosi’ ben impaginata, con una grafica tanto curata, stampata su ottima carta e cosa piu’ importante con articoli ad ampio respiro, imparziali e scritti veramente bene.

Ho lavorato nel settore e conosco l’impegno necessario per ottenere un simile prodotto: davvero notevole, ancor di piu’ se si pensa che e’ sostenuto esclusivamente dalla pubblicita’!

Unico neo, a volerne trovare per forza uno: il contrasto fra gli sfondi chiari ed i caratteri del testo normale non e’ molto forte e questo puo’ rendere piu’ difficile la lettura per chi non ha una vista da lince. Nulla che una buona luce non possa risolvere, tuttavia spero che nei prossimi numeri colmino anche questa lacuna.

A parte questo e’ davvero un ottimo lavoro e penso che diverse testate a pagamento dovrebbero prendere esempio dalla professionalita’ di questa gente!

Complimenti vivissimi a tutto lo staff e grazie per questo dono (lo so che formalmente non e’ un regalo, pero’ quando si riceve un prodotto simile senza aprire il portafoglio…)

Firmato:
un lettore entusiasta

06/02/2005

Brevetti, un’assurdita’

Quando affermavo che i brevetti (in generale, non solo quelli software) sono un’assurdita’, mi davano del pazzo non in grado di comprendere le basi dell’economia mondiale…

Fortunatamente pare che vada invece diffondendosi la consapevolezza che i brevetti stanno danneggiando seriamente economia e progresso dell’umanita’, oltre a rappresentare un costo inutile su centinaia di migliaia di prodotti.

In un futuro ideale azioni come il brevetto dei farmaci (che porta a produrre cocktail venduti a costi tali da impedire a milioni di africani di curarsi dall’AIDS) non dovrebbero essere consentite.

Per adesso l’unica cosa da fare e’ diffondere il verbo, spiegare a TUTTI in ogni modo, partendo da umili blog, PERCHE’ il concetto dei brevetti e’ sbagliato. Qui non si parla di impedire a chi ha un’idea di guadagnarci, ma di una soluzione che oggettivamente danneggia il progresso dell’umanita’ in favore degli interessi di pochi.

Dunque cominciamo:
una critica argomentata al sistema statunitense dei brevetti.

01/02/2005

L’ho fatto

Introdurre l’argomento libri e Internet al Parroco…
Introdurre la prospettiva di cambiare hosting spiegando i vantaggi e trovando soluzioni per superare gli ostacoli…
Riuscire a gestire un dominio .it su un host straniero…
Attuare i trasferimenti necessari, attivare, riconfigurare…
Prendere file nati con strumenti proprietari e trasformarli in testi adatti alla visione da parte di chiunque, usando esclusivamente software libero…

Ho faticato, non ho dormito, ho avuto l’adrenalina a mille, ho sognato di impazzire su un word processor, ho imparato a usare i word processor che fino a ieri odiavo e quasi ignoravo, mi sono arrabbiato, ho faticato, a volte mi sono un po’ scoraggiato, ho trovato la forza nel pensiero e nelle parole presenti e passate degli amici…

Non ho mai perso la speranza e dopo un percorso lungo e tortuoso, ce l’ho fatta.

La Parrocchia dove da piccolo ho fatto la Comunione e la Cresima, la Parrocchia che ha accolto i miei primi passi da Cristiano e la mia Prima Confessione, adesso e’ in USA su Dreamhost e da oggi rilascia sul web le opere dell'”editrice” parrocchiale sotto licenza Creative Commons.

I primi due volumi, realizzati da Don Armando e diffusi lo scorso dicembre in poche copie sul banco-stampa della Chiesa, sono gia’ online in formato PDF sul sito della Parrocchia di Carpenedo.

Forse questo post sembrera’ retorico ma e’ il mio modo di manifestare la gioia per un percorso lunghissimo arrivato a un traguardo che sembrava lontano ma che ho raggiunto giorno dopo giorno, un passo alla volta. Voglio condividere la mia gioia con chi da tempo mi legge ma anche con i lettori occasionali e desidero esprimere dei ringraziamenti a cui tengo in modo particolare.

A Lorenza, senza il cui entusiasmo per i libri della Parrocchia tutto questo forse non avrebbe mai visto la luce.

A Krizia, per la sua gioia nel leggere le parole di Don Armando che la commuove quando parla dei chierichetti e che spero l’accompagnera’ con i “fioretti” di speranza nelle prove che l’aspettano.

A Martina, Alessandro, Antonio, Marcello, Manuel, Davide, Nicolo’, Natascia, Fabio e a tutti gli altri grandi amici che ho e che con le loro parole (e la pazienza di sopportarmi!) mi insegnano ogni giorno a stare al mondo e le cui belle azioni e forza di volonta’ mi sono d’esempio anche nei momenti in cui siamo lontani.

A Federica e a Lisa che con i loro post e le loro email mi hanno dato tanto.

A tutti voi grazie. Grazie di avermi permesso di vincere una sfida che non si chiude con una mera soddisfazione personale ma che si traduce nella possibilita’ di offrire cultura, parole giuste e soprattutto speranza a molte piu’ persone e molto piu’ lontane di quanto avremmo mai potuto fare con i mezzi tradizionali.

… e grazie a Franco, Firmo, Gianni, Giulio… e a Don Armando, perche’ mi sopportano e mi danno corda nelle mie follie informatiche! ;-)