Voler bene

Oggi ho chiesto come mai si vuole bene.
Mi e’ stato risposto con una domanda (grrr!).

Ecco la risposta che mi sono dato.

Non scegliamo le persone a cui voler bene.
Vogliamo bene e basta. D’istinto.
Un affetto che puo’ essere accolto o rifiutato
ma credo che rinunciare all’affetto delle persone
non sia mai saggio. E se poi si resta da soli?

2 commenti su “Voler bene”

  1. ciao gabry,
    io nn ho rifiutato il tuo affetto….nn potevo farlo…ma forse.. a volte sn le altre persone che nn provono niente per te =).
    tvb..veronica.

  2. Secondo me non vogliamo sempre bene d’istinto, a volte, se si riesce ad eliminare invidia, rancori e pregiudizi verso una persona si ci può accorgere che la si vuole bene.

    Ma se tu stesso dici che si vuole bene d’istinto, come fai poi a dire che non è mai bene rinunciare all’affetto delle persone per non rimanere da soli?

    Secondo me il voler bene è un sentimento sincero che può anche essere celato a noi stessi, ma se si pensa di non volere bene a delle persone che ci danno affetto, sarebbe ipocrisia non rifiutarle. Io la penso così, sarà probabilmente sbagliato rifiutarle, ma in questo caso non si ci deve preoccupare di restare soli, perché se no ci sarebbe soltanto un mero egoismo di fondo.

I commenti sono chiusi.