Polemiche inopportune

Si dice che col download stiano rubando(?) il brano fatto da 56 artisti per l’Aquila. Pirati infami.

Io direi pirati perditempo: il brano lo si puo’ sentire gratis sul sito ogni volta che si vuole e si puo’ donare tramite bonifico (sul sito c’e’ l’IBAN), ammesso che si desideri sostenere gli interventi di ricostruzione, consolidamento e restauro del Conservatorio “Alfredo Casella” e della sede del Teatro Stabile d’Abruzzo dell’Aquila colpiti dal sisma.

Con tutto il rispetto per l’arte io penso sia piu’ importante contribuire al sostegno delle persone che hanno perso tutto. Per questo i soldi li do’ altrove e la canzone la ascolto alla radio oppure sul sito quando mi viene voglia. Gratis, legalmente e al riparo di chi polemizza perfino in questi frangenti.

(Via Mantellini)

Edit: che poi la canzone e’ pure bella ma con queste polemiche e ragionamenti insensati sui mancati guadagni (appunto non provabili, visto che si puo’ donare senza comprare il disco) il messaggio viene svilito non poco.

Edit2: reso piu’ giusto il titolo, ci sono fin troppi polemici al mondo, meglio rispondere con la correttezza alle provocazioni.

2 commenti su “Polemiche inopportune”

  1. allora se tutto va bene spiagami perchè ci sono centinaia di ********* che lo tengono in condivisione su emule, visto che non ce ne bisogno

  2. Intanto, non gradisco volgarita’ nei commenti sul mio blog. Questa volta metto gli asterischi, la prossima tagliero’ direttamente il commento.

    Detto questo, evidentemente e’ gente che lo apprezza e vuole farlo conoscere. Illegale ma teoricamente non danneggia nessuno proprio perche’ la gente puo’ donare comunque.

    Credo che nella vita ci siano problemi un po’ piu’ grandi, soprattutto per chi vive nelle tendopoli dell’Aquila…

I commenti sono chiusi.