Addio prof. Rama e grazie

Nella notte fra il 27 e il 28 dicembre si è spento il prof. Giovanni Rama, l’oculista geniale, bravo, competente, innovatore che dal febbraio 1972 e per quasi tre decenni si è preso cura dei miei occhi.

Oggi gli interventi che ho subito durante l’infanzia sono diventati più semplici ma trentasei anni fa era un altro mondo, con infiniti più rischi. Lui mi ha operato, lui ha curato la mia catarrata congenita e ogni altra patologia conseguente. Lui ha sanato con amore e delicatezza i miei occhi di bimbo di appena 8 mesi e mi ha seguito per tutti gli anni successivi.

Lui che per primo aveva intuito l’importanza di lasciare i genitori vicino ai figli piccoli in ospedale e di farli entrare nell’anticamera del gruppo operatorio perché i bambini appena svegli sentissero la loro vicinanza. Lui che era di poche parole ma aveva un cuore grande e si emozionava di fronte ai traguardi raggiunti dai suoi pazienti. Lui che con umiltà mi indirizzò ai suoi collaboratori quando lo ritenne opportuno. Il caro dott. Monterosso che mi operò nel 1985 per un distacco retinico (e che morì esattamente vent’anni e un giorno prima del prof. Rama, il 27 dicembre del 1985); poi nel 2000, forse sentendosi vicino alla pensione, la dottoressa Franch, anche lei cresciuta professionalmente con lui, che tanto ha fatto per me negli ultimi anni.

Lascia un vuoto, un vuoto professionale per i suoi colleghi e umano per chi vede grazie a lui.
Non ho conosciuto mio padre e ho scomposto questa figura nei suoi diversi ruoli (colui che cura, colui che insegna, colui che gioca, ecc) attribuendoli ad alcune delle più belle persone che ho incontrato nella vita. A lui il ruolo di curare e ringrazio il Cielo per quanto bene l’ha fatto.

Apprendo dai giornali che è morto dopo una lunga malattia. Il dispiacere per la scomparsa è mitigato dalla consapevolezza che dove si trova ora sta sicuramente meglio e non soffre più, nonché dalla certezza che il Signore gli darà merito per tutto ciò che ha fatto per noi nei suoi quasi 83 anni di vita.

Grazie dal profondo del cuore prof. Rama e una preghiera per lei e per i suoi cari.

Gabriele Favrin

10 commenti su “Addio prof. Rama e grazie”

  1. Tra le cose belle in questo mondo: rimanere, per sempre, riconoscenti alle persone che ci hanno fatto del bene.

  2. io non ho conoscito il proffessore rama ma di certo so che allospedale di mestre dove ci sono ancora i suoi collaboratori che portano avanti ilò suo lavoro con amore e dediziome la mia esperienza fatta con il retinologo buratto lenni una oersona che senti vicina come un amico oltre che bravo rosa

  3. Sono stato operato quattro volte dal Prof. Rama per cheratocono, oggi sono seguito dal figlio Paolo.
    Sono perfettamente d’accordo con te, penso che il Prof. Rama era una persona straordinaria, di grande umanità e altrettanta professionalità.
    Il figlio sembra seguire a tutti gli effetti le orme del padre! Io sono siciliano e mi reco periodicamente a Milano,poichè sono disposto a farmi visitare solo ed esclusivamente dal Prof. Rama junior.
    Mi è dispiaciuto tantissimo per la morte del prof. Giovanni Rama, sono sicuro che ha lasciato un ottimo ricorso a tutti colorio che lo hanno conosciuto

  4. a nino che vine dalla sicilia perche te ne vai fino a milano per farti visitare dal giglio del professore rama ti assicuro per esperienza a mestre ci veramente tutto coloro che il professore ha insegnato il suo modo di lavorare e ti assicuro sono veramente molto bravi

  5. caro gabriele favrin sono gia due volte che scrivo sul tuo blob ho scritto emozioni che ho provato anche se per fortuna non sulla mia pelle di chi ha avuto problemi agli occhi ma tu come mai ti sei creato un tuo blob personale

  6. A SEGUITO DI CONGIUNTIVITE VIRALE NEPIDEMICA,MI SONO RIMASTI SULLA CORNEA DEGLI INFILTRATI (CHERATITE) CHE MI APPANNANO LAVISTA.SONO DUE ANNI E OARE NON SE NE VADANO PIU’.
    QUALCUNO CI E’ PASSATO?HO VISITATO DECINE DI OCULISTI,MA….NIENTE!!!
    BASTA IL LASER????

  7. Ciao Franco, i blog non sono forum nei quali si possono lasciare messaggi in cerca di consigli, o meglio si puo’ ma non e’ detto che si ricevano risposte.

    Comunque ti ho mandato una mail, spero ti sia utile.

  8. ho avuto la grandissima fortuna di essere semplicemente visitata dal grande Prof. Rama e poi operata dal grande figlio Paolo…..grazie

  9. ho conosciuto il prof nel 1993 mi ha operato di cheraropastica anche se cn molto ritardo ciao grande prof

I commenti sono chiusi.