Caro amico ti scrivo

Ciao.
Sai che parlo con te, vero? Sai che parlo di te?
Per adesso non metto nomi ma ho una certa dose di rabbia da smaltire quindi intanto scrivo qui. Un giorno potrei dire anche chi sei e farti la pubblicita’ che meriti.

Allora, tu sai che ci vedo poco. Poco per apprezzare il mondo come te, abbastanza per decifrare alcune di quelle schifezze che chiamano captcha. Alcuni piu’ facilmente, altri con qualche difficolta’ in piu’ ma ce la faccio. Non e’ cosi’ per tutti, purtroppo.

I captcha sono diffusi perche’ c’e’ gente convinta che servano a limitare lo spam. Non e’ vero, sono aggirabili e quelli difficili da aggirare per un PC lo sono anche per un essere umano. Soprattutto se vede poco, e’ ipovedente, daltonico ecc. Se invece e’ non vedente, i captcha visivi non li supera affatto.

Io non vado a dire a tutti quelli che usano captcha di non farlo, anche se mi godo tutte le notizie di librerie software sempre piu’ sofisticate ed atte ad aggirare quella barriera architettonica. Ma vabbe’, ci sono e almeno c’e’ chi offre un’alternativa audio.

Tu no. Tu che ti dichiaravi tanto amico. Tu che ti dici rispettoso della vita, tu che hai toccato con mano il dolore in ospedale, tu hai messo il captcha nel tuo bel programmino (se possiamo definirlo bello, ma non e’ questa la sede per recensirlo) perche’, cito testualmente dal forum, “quando la gente chiede gentilmente e denarosamente è difficile dire di no”.

In pratica hai svenduto i disabili che dovessero trovarsi a usare il tuo “bel” programma che hai reso shareware manco fosse il codice piu’ prezioso della terra. Manco giftware. No, proprio shareware. Se vuoi usare ‘sta perla paghi. E visto che qualcuno che paga c’e’ se ti fa una richiesta tu esegui.

Bene, spero che i tuoi preziosi utenti scoprano presto che il captcha che hai implementato in tre righe di PHP e’ aggirabile da qualsiasi libreria anche vecchia: si tratta infatti di una sequenza di lettere tutte allineaste l’una all’altra, bianche su sfondo nero, con una bella linea in mezzo. Un programma le decifra come niente. In compenso visto che sono piccole io faccio fatica. Non immagino un ipovedente. Un cieco invece non passa proprio visto che non offri nessuna alternativa.

Insomma, hai chiuso fuori i disabili per un captcha del cavolo.
Complimenti vivissimi.

2 commenti su “Caro amico ti scrivo”

  1. Ciao Gabry! Amico mio… sapessi quante richieste diverse e disparate ho assecondato dalle più banali alle più assurde e questo perché “certa” gente vede il bicchiere mezzo vuoto! Mi rallegro invece con tutti quelli che sono contenti del pacchetto senza fare richieste ridicole, che apprezzano il mio lavoro… fossero tutti così vivrei sereno e contento ma c’è chi insiste e pur di soddisfare le sue richieste è disposto a pagare salato! Insomma non ho potuto dire di no… infatti il captcha io lo odio ed ho inserito il captcha solo come alternativa per non sentirmi fare le solite richieste e dover mettere mano al pacchetto in continuazione… vorrei godermi l’estete senza dover aprire una nuova mail e scoprire che dietro lauto pagamento c’è chi vuole il captcha ed io dovermi rimettere ogni volta nelle mani lo script… se non dovessero esserci più altre richieste conto di toglierlo… lo tengo solo per comodità… chi vuole il capcha invece di chiedermi la modifica se lo scarica direttamente così io evito un pò di lavoro inutile… lo so è un affronto il captcha! Lo vedo sui siti di file hosting e mi danno! Ricordi con rapidshare il gatto? Detto questo confermo che la versione con quesito va letteralmente a ruba! Quindi c’è una larga maggioranza che preferisce il quesito al captcha e del resto mi sembra anche logico! Cmq se non mi rompono più le scatole lo vorrei togliere quindi aspetto un pò e se tutto è tranquillo, nel senso che se non salta fuori un fanatico del captcha, lo tolgo! Ho imparato che certa gente è assai difficile da persuadere… al mondo ci stanno o no anche i matti? ;-) Ciao! Gabry stammi bene e non te la prendere troppo… oky? Ciao! Ti abbraccio!

  2. Pubblico per concederti il diritto di replica.

    Comunque certo che la gente paga per qualsiasi cosa eh…
    Pensa a quanti fessi fanno programmi ben piu’ complessi e li rilasciano gratis.
    C’e’ anche chi quando dice che “odia” qualcosa mantiene la propria posizione a costo di rimetterci soldi o ben altro.
    Fessi appunto…
    (categoria alla quale mi vanto di appartenere)

I commenti sono chiusi.