18/11/2007

Creare glitter con Photoshop CS3 extended

Il titolo sembrera’ un controsenso: chi userebbe un programma tanto complesso e costoso per creare glitter, cioe’ quelle immagini con parti colorate luccicanti che vanno tanto di moda sul web?
Beh, a quanto pare in tanti hanno questa necessita’ e vengono a chiederlo a me (!) ;-)

Internet e’ piena di tutorial che insegnano a fare i glitter con mille programmi gratuiti e non. Molte guide riguardano Photoshop CS/CS2 e prevedono l’utilizzo del componente ImageReady per creare l’animazione finale. E qui casca l’asino: a partire dalla versione CS3 (Photoshop 10.x), ImageReady non e’ piu’ sviluppato e chi cerca alcune delle sue funzioni dovrebbe, nei desideri del management Adobe, comprarsi anche FireWorks.

Chi invece vuole solo animare un paio di fotogrammi non deve disperare: adesso lo si puo’ fare anche con Photoshop CS3, a patto di avere la versione “extended”.

Cosa fare dunque? Basta seguire i tutorial online (ad esempio questo) e quando si arriva al fatidico passaggio a ImageReady fare, invece, quanto segue:

  1. andare nel menu “Finestra” e scegliere “Animazione”;
  2. nella palette (pannello) che appare premere il pulsante in alto a destra subito sotto alla “X” che si usa per chiudere le finestre;
  3. se fra le opzioni c’e’ “Converti in animazione fotogrammi” selezionarla. Se non appare vuol dire che si e’ gia’ in quella modalita’;
  4. dallo stesso menu scegliere “Crea fotogrammi dai livelli”.

A questo punto si puo’ riprendere a seguire il tutorial scelto perche’ l’utilizzo della palette animazioni e’ molto simile alle procedure del vecchio ImageReady.

Al momento di salvare bisogna fare attenzione: il file va salvato nel formato nativo di Photoshop (PSD) perche’ solo cosi’ saranno conservati i diversi livelli e le impostazioni relative all’animazione. In tal modo l’immagine, gli effetti e l’animazione potranno essere modificati in seguito.

Per trasmettere l’animazione ad altri o per pubblicarla sul proprio sito o blog bisogna salvarla come GIF animata usando l’opzione “Salva per web e dispositivi” dal menu “File”.

Cosa si fa se invece si ha una GIF animata con effetto glitter e la si vuole modificare? Se non si dispone del relativo file PSD la procedura e’ un po’ piu’ complicata. Photoshop infatti non puo’ gestire direttamente le GIF animate: apre il primo fotogramma e perde il resto. E’ pero’ possibile importare una GIF animata come video. In questo modo a ogni fotogramma corrispondera’ un livello e si potranno apportare le modifiche volute e ricostruire l’animazione.

Per aprire una GIF animata in questo modo si deve andare nel menu “File”, scegliere la voce “Importa” e da li “Fotogrammi video in livelli”. A causa di un piccolo bug (gia’ noto ad Adobe) il pannello di selezione file consente di vedere ed aprire solo video MPEG1/2, AVI e QuickTime. Per vedere anche le GIF bisogna scrivere *.* (asterisco punto asterisco) nello spazio “Nome file” e premere invio. A questo punto si possono scegliere cartella e file come al solito.

Questo e’ tutto: buoni glitter!
Sull’argomento leggete anche l’altro mio post con i collegamenti a guide per crearli con diversi software anche gratuiti.

5 commenti per “Creare glitter con Photoshop CS3 extended”

  1. Sims scrive:

    Ohhh che bei ricordi che ho con i glitter XDD Ora non mi piacciono più, ma una volta li adoravo *QQQ*
    Adesso faccio blend, tag, icons…Con il mio PS CS2

  2. Rosa blu scrive:

    Grazie per le informazioni su come aprire le animazioni con photoshop CS3, aggiungerei che serve un quiktime aggiornato per completare l’operazione di apertura dei file . gif animati la 7.1 o superiori.

    Baci8

    Rosa blu

  3. caterina scrive:

    Grazie milleª!finalmente ho capitoooo siii *^^

  4. stefania scrive:

    GRazie!!!

  5. Marco scrive:

    se volessi fare un rollover con photoshop cs 4 extended ?
    Come si fa?

Inserisci un commento

Commento

In questo blog non sono graditi commenti anonimi, provocatori oppure offensivi. Esiste la libertà di opinione e critica alle tesi espresse ma la si esercita firmandosi (va bene anche un nick) e con educazione.