...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

31/12/2013

Propositi 2014

Propositi per l’anno nuovo: fare ordine.
Fare ordine nei sentimenti, negli impegni, nelle carte nella scatola dei documenti, nelle persone che rivorrei e in quelle che vorrei nella mia vita. Fare ordine in cio’ che devo e che voglio fare, nelle cose da imparare. Nell’angoscia che deve lasciare spazio alla speranza. Avere cura di chi e’ nella mia vita e vivere pensando e ricordando che il mondo finira’, ma non domani e ci portera’ fortuna non perderci di vista mai, domani…

26/12/2013

Epico Dottore! Grazie Matt

We all change… when you think about it.
We’re all different people all through our lives.
And that’s OK, that’s good, you’ve got to keep moving, so long as you remember all the people that you used to be.

…la musica di Rings of Akhaten…

…la rigenerazione che… spoler…

…la spiegazione in pratica delle vicende delle ultime tre stagioni…

…Clara…

…il Dottore…

…Il mainframe papale…

…tutte le citazioni…

…River… Amy…

Epico. Veramente epico.
E la frase che cito ben si adatta a tante cose a ben pensarci….
E adesso a letto ascoltando God of Akhaten che mi ricorda questa puntata…

Ah, su Twitter l’hashtag #doctorwho vi dara’ tante altre info :)

23/12/2013

Un altro pianeta!

Ho fatto bene a battezzare “Tardis” il mio nuovo PC: dentro deve essere molto piu’ grande che fuori, come la nave del Dottore nella serie Doctor Who. Addirittura credo che contenga un ghiacciaio perche’ se lo tocco non e’ a temperatura ambiente ma e’ freddo!
E’ anche silenziosissimo, tanto che si sentono il lettore DVD o il disco meccanico lavorare. ;)

Le temperature che nell’I7 920 a 2.6ghz sono quasi da sempre state sui 46-48 gradi in idle, ben superiori nell’uso medio e spaventose sotto sforzo, qui su un i7 4770K a 3.9ghz (modalita’ turbo) sono di circa 31-33 gradi in idle e 48-51 sotto carico. Merito delle ventole, certo, ma soprattutto di un assemblaggio perfetto, con tutti i cavi al loro posto, gli spazi fra un disco e l’altro, ecc!

I tecnici di Pianeta Computer hanno fatto un lavoro superbo! E’ il PC che mi e’ stato assemblato meglio da quando li compro cosi’. E non si sono limitati all’hardware: hanno installato Windows, i driver per l’hardware presente, aggiornato tutto, messo un po’ di programmi di uso comune (Acrobat, Skype, Chrome, ecc), la loro versione di TeamViewer per l’eventuale assistenza, una bellissima raccolta di sfondi e addirittura una immagine del sistema cosi’ creato pronta per un eventuale ripristino da parte loro o dell’utente un po’ pratico (infatti l’ho copiata nel mio disco dei backup).

Il PC e’ una belva! Vedere partire Windows in dieci secondi e’ uno spettacolo, aprire in pochi istanti Photoshop o InDesign e’ incredibile (e l’accelerazione hw della GPU fa il resto nell’uso di Photoshop), fare backup di decine di giga in pochi minuti e’… wow! Adesso vediamo di sfruttare bene questa meraviglia!

Ho scritto questo post principalmente per dire che Pianeta Computer e’ diventato il mio punto di riferimento informatico a Mestre. Grazie a don Stefano per avermelo fatto conoscere e a loro semplicemente… BRAVI!!!

PS: ed e’ stata una grande soddisfazione ricevere i complimenti per il Gomitolo… grazie! :)

13/12/2013

Arriva il Tardis!

Dalla settimana prossima in casa mia entrera’ il Tardis.
No, non ho comprato una cabina blu della polizia ne’ il Dottore verra’ a farmi visita (se non la capite cercate in Rete Doctor Who).

Tardis sara’ il nome con cui battezzero’ il mio prossimo computer.
Il primo PC che ho comprato, nel 1999, l’ho chiamato DS9, come la stazione spaziale di Star Trek. Nel 2004 sono passato a un Pentium4 che ho chiamato Stargate-SG1 in onore della serie e perche’ mi spalancava nuove possibilita’.
Nel 2009 sono passato a un i7 920 che ho chiamato Destiny, pensando alla misteriosa e potentissima nave di Stargate Universe.
Dopo cinque anni, tempo nel quale spremo abbondantemente una macchina usandola molte ore al giorno, il prossimo sara’ il Tardis, non solo perche’ da poco ho scoperto e amato Doctor Who ma perche’ sara’ piccolo fuori e… piu’ grande dentro, con un hardware che conto mi accompagni per altri 5 anni o magari di piu’ visto che e’ meglio bilanciato che in passato.

Ecco dunque le specifiche:

– L’alimentatore e’ un COOLER MASTER Serie G700 80Plus da 700W Silent, potente per cio’ che dovra’ alimentare ma silenzioso.

– Per il case avevo pensato al cosmos 2 ma era TROPPO grande… quindi Antec p280 che e’ piu’ che sufficiente e ha abbondanti prese anteriori (due usb2 e due usb3), oltre che un buon numero di baie, filtri facilmente pulibili e abbastanza ventole da 120mm. In piu’ questo case semplifica il montaggio di dissipatori per la CPU.

– Il raffreddamento e’ stato il punto debole del vecchio PC: la CPU con il dissipatore di serie e un’aerazione non perfetta scaldava troppo e quindi ho dovuto usarlo con potenza ridotta e negli ultimi tempi ho dovuto rinunciare a fare alcune delle cose per cui l’avevo scelto perche’ le temperature arrivavano a valori inquietanti (e questa estate ho avuto diversi problemi hw…). Dunque fin da subito un bel Noctua NH-L12 montato sul processore!

– E il processore quale sara’ mai? Niente, un i7 4770k quad core da 3.5ghz (che puo’ arrivare a 3.9).

– Comparto memoria: 16gb in due banchi da 8gb (vedo che si torna al dual channel dopo la fase triple channel).

– Comparto hard disk: qui si fa il salto, con un SSD da 250gb Samsung Evo 840 accompagnato da un disco di lavoro da 1tb Western Digital.

– Come scheda video ho scelto di passare da AMD/ATI a nVidia con una GeForce GTX 760 2gb ddr5. In questi anni ho imparato a mie spese che Adobe e le applicazioni OpenCL supportano meglio nVidia di AMD.

– Tutto questo si appoggia su una scheda madre e qui ho fatto il vero salto, spero buono. Da quando uso i PC ho schede madri Asus ma in questo periodo ho guardato bene molte recensioni e mi sono reso conto che la maggior parte delle cose della ASUS z87 NON mi servivano come non mi servono molte cose nella MB che ho ora (e le ho disattivate per velocizzare il boot). Quindi, visto che in molti siti parlano bene della Gigabyte GA-Z87-HD3 e che temo di avere un bel “brand bias” verso ASUS, ho scelto quella, accertandomi della qualita’ nel lungo termine. In piu’ mi piacciono il dualbios, che mi da piu’ sicurezza per gli aggiornamenti, e alcune caratteristiche hardware.

– Infine come sistema operativo ho scelto di restare con Win7 64bit Professional perche’ alcune cose che mi servono non sono garantite sull’8.

Me lo assemblano e testano da mercoledi’ e sara’ pronto sabato prossimo (o mal che vada lunedi’ 23) cosi’ ho una settimana per prepararmi al trasloco e configurero’ il mio nuovo ambiente di lavoro in giorni abbastanza tranquilli. Bene cosi’.

Come ho detto, cambio computer raramente quindi cerco di scegliere qualcosa che duri a lungo. Questa volta credo d’aver scelto meglio di cinque anni fa :)