...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

27/11/2012

Notizia MERAVIGLIOSA che scopro con colpevole ritardo

Il miglior medico oculista del mondo, a cui devo la mia rinascita, e’ stata gia’ da qualche settimana nominata PRIMARIO di oculistica all’ospedale dei Santi Giovanni e Paolo di Venezia! Brava e complimenti di vero cuore!

Ed e’ bello vedere quanti la pensano allo stesso modo su questo meraviglioso medico!

26/11/2012

Google Street View, Mestre e i negozi…

Girando per Mestre con Street View ho trovato una cosina e… Ucci ucci sento odor di novita’ per Mestre e non solo!

Andate qua: http://goo.gl/maps/QZihH. Il link vi portera’ in via Manin a Mestre.
Giratevi verso destra, vedrete tre frecce: le solite due per andare avanti e indietro e una “doppia” per andare di lato. Cliccatela.

Per magia la prospettiva cambia e scende a livello pedonale. Verrete inoltre condotti in automatico ad esplorare un’ottica di Mestre.
Secondo me si tratta di un nuovo servizio in preparazione e non annunciato. Le immagini sono di ottima qualita’ e non sarebbe male girare le aree pedonali di Mestre cosi’ e pure vedere i negozi, come gia’ accade all’estero.

Purtroppo non si possono ancora creare link permanenti: quello che ho indicato a inizio post dovrebbe portare nel negozio ma come vedete vi redireziona in strada.

20/11/2012

Omonimie e social network

Che ci fossero tanti “Favrin” l’ho scoperto solo da pochi anni, navigando.
Che ci fosse qualcuno che ha il mio stesso nome e cognome lo apprendo ora che un amico mi chiede stupito se mi sono iscritto a Facebook.

No, neanche morto. Tranquillizzo tutti. Non sono io. Ho una coscienza e una coerenza. Facebook non mi piace e non mi ci iscrivo. Auguri al mio omonimo, che ascolta pure Marco Carta (scelta rispettabilissima, s’intende).

Su tutto, mi fa effetto scoprire che esiste qualcuno col mio stesso nome e cognome. E’ logico ma la prima volta fa strano.

L’unico social che uso e’ Twitter e li, se volete, mi trovate.
Non, ripeto NON su Facebook o altri.

18/11/2012

Gaza

Questo blog sta con Gaza, con le vittime civili di un’occupazione violenta attuata nel totale disprezzo delle risoluzioni ONU (quelle non abbattute dal veto USA) e dei diritti umani.

Una preghiera per tutte le vittime innocenti, da ambo le parti, di questo ennesimo conflitto voluto da chi non sembra certo mirare ad una vera pace e a due stati amici e indipendenti.