...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

28/08/2010

Qualche foto

Se non avete altro da fare guardate un po’ questo servizio fotografico che ho realizzato per documentare la bellissima attivita’ dei volontari della Bottega Solidale di Carpenedo.

Si’, lo so, non sono perfette. E prima dell’intervento con Camera Raw e dei saggi consigli di una certa creaturina adorabile di nome F. erano pure peggio, ma come si dice, sbagliando si impara… a controllare le impostazioni della macchina prima di uscire sotto il sole cocente d’agosto! ;-)

24/08/2010

Un giorno alla volta…

Un giorno alla volta anche questa estate se ne sta andando e mentirei se dicessi che e’ stata buona. La speravo piu’ rasserenante dell’altra, passata nell’attesa di una diagnosi (poi ando’ tutto bene, ma quel tipo di attese consumano la vita).
Non lo e’ stata. L’ansia di una scelta pur di serenita’ ma che riapre vecchie ataviche ferite mi ha quasi… cambiato, indebolito, fatto perdere in me e lo capisco ora, tirando le somme.
Si dice che la consapevolezza di un problema sia il primo passo per risolverlo. Vediamo se e’ vero.

Intanto sul finire di questa estate posso crogiolarmi con i traguardi materiali. Non valgono come quelli umani ma ci sono.

Dreamhost dopo sette anni ha spostato il mio account su un nuovo server. Addio bitters e grazie di tutto!
La nuova casa e’ piu’ veloce, si avvale di un sistema di memorizzazione dati in locale (che rende anche piu’ sicuro l’uso del mio amato SQLite), poggia su architettura a 64bit ed elimina del tutto alcune cose vecchie… su cui alcuni miei siti per pigrizia si appoggiavano ancora! Ho quindi dovuto procedere ad un aggiornamento complessivo. Per alcuni siti sono bastate piccole modifiche alle impostazioni di htaccess e l’attivazione di PHP5 FastCGI. Per altri, creati in tempi piu’ lontani, ho dovuto procedere a quel rinnovamento tecnico che tanto avevo rinviato per pigrizia…
Il risultato e’ che finalmente ho eliminato del tutto PHP4, ho siti piu’ leggeri ed efficient ed ho rinnovato l’architettura interna dei piu’ vecchi. Gia’, potevo farlo prima…

Un’altra cosa che potevo fare prima, almeno per non vivere col tormentone di doverla fare, e’ la grande pulizia dei PC nella redazione parrocchiale: riformattazione, ricostruzione della LAN locale (certo che XP Home fa impazzire per questo…), migliore destinazione delle diverse macchine, inserimento di suite di sicurezza e di lavoro aggiornate e omogenee. Il tutto tutelato da backup per non doverlo rifare in futuro.
Risultato: “hai fatto un lavoro eccellente!”. Sono contento. Spero venga usato bene e con rispetto (non e’ sempre stato cosi’, ma e’ giusto perdonare e guardare oltre). Ora va tutto piu’ veloce ed e la produttivita’ dovrebbe salire. Don Danilo dice che mi sento bene perche’ ho fatto qualcosa per gli altri, io piu’ semplicemente pensavo d’essermi tolto un peso ma… forse ha ragione anche lui. Comunque la maratone e’ stata pesante: venerdi’ 20 dalle 11am alle 20pm e sabato 21 dalle 12am alle 19pm. E come chicca finale… ho impostato una stampante alta cosi’ con schermo touch per accedere direttamente al web. Bello mettere… OpenDNS anche sulla stampante ;)

Soddisfazioni materiali OK (ma avrei voluto far di piu’ in questi mesi…) e ricerca di se’ meno OK. Vedremo nel prossimo futuro.

10/08/2010

Firefox e i tubi

Questo interessante post sul pipeling HTTP in Firefox spiega molto bene di cosa si tratta e che puo’ essere utile attivarlo, senza esagerare, per rendere decisamente piu’ veloce il browser di casa Mozilla.

Personalmente uso anche l’opzione di rendering immediato. Lui sostiene che puo’ rallentare la visualizzazione anziche’ accelerarla ma penso sia tutta una questione di percezione, quindi psicologica. Io vedo la pagina comparire prima e sono contento cosi’. Se non danneggia i server (e non dovrebbe, essendo un’impostazione locale) mi godo la mia illusione. E’ gratis, cosa rara in un mondo abituato a venderla, l’illusione.

09/08/2010

Che delusione!

Dedichi un sacco di tempo agli altri, trascuri te stesso e i tuoi siti per gli altri. Ne guadagni in competenza professionale e soprattutto in gioia e gratitudine degli utenti…
E invece chi dovrebbe apprezzarti perche’ gli mantieni attraente il lato interattivo del sito frappone ostacoli su ostacoli a cio’ che fai senza rendersi conto che senza i tuoi apporti gli utenti se ne andrebbero molto piu’ in fretta, magari per approdare in social network pericolosi e non adatti a loro. E cosi’ per mesi chiedi piu’ visibilita’ al tuo lavoro senza ottenere quasi nulla, fino alla botta finale che mette in discussione tutto.

E allora pensi. Non rispondi piccato. Riporti i fatti ed il successo del tuo lavoro, misurato online e ai laboratori di Giugno.

E poi torni a pensare…
E se mi portassi via tutto e facessi un progetto nuovo?
Ci avevo pensato anni fa e ci sto pensando di nuovo oggi.
Sulla carta e’ tutto cambiato e a tutti gli effetti sono parte di un progetto che pure sostengo gia’ da un decennio. Ma se quasi ogni proposta riceve un parere negativo, forse in fondo non e’ cambiato poi tanto.
Pero’, forse, adesso sono cambiato io e sono piu’ sicuro di me e di cio’ che so fare.

06/08/2010

Buoni consigli

Per la neonata rubrica “I consigli dal pozzo” (non fateci caso, e’ una cosa privata ;) ) ecco cosa ho letto oggi: “Non lasciare mai che un’amicizia,per quanto bella e importante sia,ti privi dei tuoi spazi“.

Quanto e’ vero. Forse se avessi seguito prima questo consiglio oggi sarei piu’ sereno.

Collegando i pezzi del puzzle magari si puo’ arrivare a capire a cosa e’ riferito ma voglio estenderlo a tutto. Perche’ gli amici sono preziosi, per me direi vitali, ma devo ricordare di mantenere un mio spazio per restare me stesso e non sacrificare l’espressione delle mie idee alle scelte altrui, legittime ma che non devo per forza condividere. Altrimenti si finisce per accumulare tensione che poi fa emergere le parti negative di noi.

Non da oggi…

Il mio messaggio personale odierno era in favore delle dichiarazioni critiche del ministro Brambilla circa il palio di Siena. Un’amica che pratica equitazione con finalita’ agonistiche l’ha letto e mi ha scritto un messaggio piccato.

A quest’amica, cui voglio bene, ricordo che non ho mai fatto mistero delle mie convinzioni che lei per altro conosce.
Lei ha scelto di vivere diversamente? Liberissima, come pero’ io voglio poter continuare a dire quello che penso, e non lo faccio certo da oggi. Questo blog ha tanti anni e piu’ volte ho parlato di cio’ che trovo orrendamente ingiusto verso i cavalli.

Chi vuole leggere il mio blog sappia che potra’ trovarci critiche a un certo uso degli animali per lo sport degli umani. E chi vuole avere a che fare con me ricordi che si’ sono ragionevolmente aperto verso idee e scelte diverse dalle mie, ma che questo non vuol dire che io rinunci a dire la mia se si affronta un certo argomento.