...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

31/05/2007

Migliorare la precisione del mouse

Su megaLab ho trovato trucco per aumentare la precisione del mouse. Il tutto consiste nell’aumentare la frequenza di campionamento della posizione.

L’autore afferma che i risultati sono contrastanti: per alcuni non cambia niente, per altri le cose migliorano nettamente. Secondo me molto dipende dalla qualita’ del mouse: se e’ ottico, con hardware valido e in buone condizioni c’e’ la possibilita’ di migliorarne le prestazioni, altrimenti temo che cambi davvero poco.

Nel mio caso il miglioramento c’e’ stato e sara’ molto utile con i vari programmi grafici che uso. Grazie!

Customer… che?!

1…9…0…

Vodafone e’ lieta di accoglierla nel suo customer care

Qualcuno mi potrebbe spiegare perche’ non lo chiamano “servizio clienti”?

30/05/2007

Aiutiamo Medici Senza Frontiere per il Burkina Faso

Se leggete questo blog da abbastanza tempo capirete perche’ domani come prima cosa faro’ una donazione per aiutare Medici Senza Frontiere a combattere una grave epidemia nel Burkina Faso.

Se potete fatelo anche voi.

Update: fatto.
C’e ‘anche un altro link da leggere.

29/05/2007

La grande utilita’ della LAR

Chi vuole registrare un dominio .com/.net/.info/.org e tanti altri va su un registar, paga con la carta di credito e lo attiva in pochi minuti,

Chi vuole registrare un dominio .it deve prima di tutto inviare per lettera raccomandata o fax una tale Lettera di Assunzione Responsabilita’ all’autorita’ registrazione domini. In un certo numero di ore o giorni, se il fax e’ leggibile, il dominio viene approvato.

Tutto questo, oltre a rispettare la tradizione burocratica italiana, dovrebbe garantire rintracciabilita’ e assunzione di responsabilita’ degli intestatari di domini.

Bene, allora perche’ ci sono mille .it che imitano domini famosi (Google, Repubblica, Alitalia, Ferrari, ecc…) e puntano a siti che diffondono virus, trojan e quant’altro?!

26/05/2007

Nemo dell’orrore

Questo clone cinese di Nemo e’ alquanto inquietante. Altrettanto inquietante la canzoncina, in una lingua sconosciuta. A me ricorda le cantilene della regina Himika di Jeeg Robot d’acciaio.

Il blog non mi fa commentare (dice che il mio e’ un “incompatible browser” ;( ) quindi esprimo qui la mia solidarieta’ al povero padre del bimbo a cui e’ stato donato ‘sto mostro e che deve sentire questa “allegra” canzoncina da mane a sera.

Lui si chiede in che lingua sia e io pure… pero’ ripeto, secondo me serve a rievocare i guerrieri dell’Impero Yamatai… e in effetti a leggere questo link di Wikipedia qualche dubbio viene davvero, attento a quel che spuntera’ dalla terra sotto casa tua! :)

E a voi piace?
(Nati, spero lo regalino alla tua sorellina ;p)

Edit: l’autore del post, nonche’ essere umano che convive con il pesce in oggetto, mi ha gentilmente spiegato che il problema dell’incompatible browser e’ dato dal fatto che ho disattivato i referer. Se volete commentare e/o leggere i commenti sul suo blog quindi ricordate di riattivarli.

Edit2: il pesce ha traumatizzato la povera Sao che pare voler fuggire affidandosi al vento (e’ un riferimento all’immagine del suo attuale template, casomai poi lo cambi ;) ). Sniff’

Tanto per cambiare… grazie!

A chi? Ma naturalmente alla dottoressa Franch, c’e’ da chiederlo?

Periodo cosi’: qualche dispiacere, qualche incomprensione con amici e amiche, un sito che frequentavo che e’ decaduto un po’ per toni e argomenti, un po’ di fatica a fare le cose, paura del futuro…

Poi una sera di un maggio-che-sembra-luglio mi metto a pensare agli ultimi 17 anni, alla vista, alla sofferenza di quel mondo sdoppiato… e mi prende un’emozione quando capisco quale grande dono ho ricevuto a febbraio. Un’emozione forte, come al risveglio dall’anestesia. Un’emozione che spazza via la polvere dal cuore e mi fa sentire felice. E grato, tanto grato.

21/05/2007

Piccole grandi verita’

Lettera a G., soprattutto dal vivo, e’ forse una delle piu’ belle canzoni di Ligabue. Ed e’ molto bello cio’ che dice prima di eseguirla:

Se ne vanno e noi non possiamo fare altro che vederli andare via
possiamo ogni tanto ricordare a noi stessi
e quando riusciamo provare a ricordare a loro in qualche modo
che non sono passati per niente

E questo, soprattutto oggi, per diverse situazioni, ha un significato del tutto particolare.

20/05/2007

Sinestesia e oltre

Che notte strana!
Sara’ che ho cominciato a sciogliere alcuni nodi nell’anima e ad affrontare alcuni fantasmi (che non sono cosi’ grandi ma che se non si affrontano portano angoscia) ma stanotte mentre leggo alcuni forum sento la musica in modo diverso, molto piu’ intenso…

Non e’ solo la sinestesia che mi fa percepire colori a ogni suono, e’ proprio come se stessi guardando una foto… scattata fino a ieri da una macchina fotografica a 4mp e oggi da una a 12! Distinguo anche i suoni piu’ brevi e bassi, anche i cambiamenti nell’intonazione della voce di chi canta in modo molto piu’ intenso… e va da se’ che la mia mente e’ come un plugin di Winamp: vedo i colori del monitor, della tastiera ecc ma “percepisco” anche quelli della musica, in modo cosi’ netto ma cosi’ netto che non mi capitava da tempo… e tutto questo mi sta dando una grande serenita’ d’animo.

La chiamano “condizione neurologica”… io vorrei l’avessero tutti! :)

Hint per chi passa a Thunderbird2

Siete gia’ passati a Thunderbird2?

Una dritta prima che, come me, sprechiate mezza giornata a cercare di scaricare i messaggi dell’account corrente cliccando col tasto destro sulla relativa cartella come si faceva con la 1.5: non e’ una strana estensaione o voce nell’editor di configurazione imboscato… ops avanzato! E’, anzi era, una funzione di serie del programma che qualche genio ha ben pensato di rimuovere.

Poco male: ecco una pagina che spiega come riaverla e presenta una nuova estensione (proposta per l’integrazione in tutti i prodotti Mozilla) che consente di modificare il comportamento di Thunderbird (e Firefox)… con poche linee di JavaScript!

Pazzesco e contemporaneamente stupendo! Fra questa e Stylysh (che permette di cambiaee via CSS l’aspetto dei siti e dell’interfaccia del browser o di TBe si possono davvero fare cose eccezionali all’interfaccia e alle funzionalita’ di Firefox e Thunderbird, con pochissimo sforzo.

Io adoro questi due programmi!

Ah, visto che ho nominato Stylish vi ricordo i miei stili (o almeno i due che ho reso pubblici).

Edit: piccola precisazione che mi e’ venuta in mente stamattina… l’estensione Stylish serve prevalentemente per facilitare la creazione ed applicazione di stili per i siti web e per l’interfaccia delle applicazioni basate su Gecko (quindi Firefox, Thunderbird, ecc) ma le stesse cose si possono fare modificando il file userContent.css e riavviando il programma interessato, a dimostrazione dell’immensa flessibilita’ offerta di serie da questi prodotti.

Notte di maggio

Caldo. Umido, odore di pioggia.

Mi affaccio alla finestra per abbassare la veneziana. Buono. Esco.
Vado iul terrazzo, tiro su la tenda. Ripenso a luglio 2006 quando quell’incidente e quel colpo sulla tempia mi han tanto spaventato e spinto a correre dalla dottoressa Franch e da li e’ cominciato il grande sogno di quest’anno.

Giorno, notte, cielo. Il cielo e’ buio e le strade quasi vuote ma riesco a immaginare i mille “bit”. Google Earth. Mappe, satelliti, reti senza fili, comunicazioni costanti e ininterrotte fra migliaia, milioni dsi persone. Una realta’ parallela a quella materiale della quale sono circondato ora. Penso a due amiche che vedevo un minuto prima fra i contatti online. Abitano agli opposti del paese E’ un mondo parallelo, magico.

Luci, lampioni, quiete, pensieri rapidi di estati di ieri, aria d’estate, di concerto, di ghiaccio secco, di caldo, di pace. Aria di una notte di maggio.

Ho voglia di fissare nel tempo queste sensazioni come in una foto.
Rientro.

19/05/2007

Luci e ombre di Google

Quest’oggi voglio consigliare un libro: Luci e ombre di Google. Permette di capire molti aspetti di Google, il “brand” piu’ famoso al mondo, il sito che offre i servizi che chiunque navighi su Internet usa e sicuramente apprezza.

A me Google piace, alcuni dei miei siti sono pesantemente basati sui servizi offetti gratuitamente dall’azienda californiana, pero’ so anxhe che vi sono punti se non oscuri almeno grigi e meritevoli di approfondimento.

Approfonodire e’ conoscere, conoscere e’ capire, capire e’ scegliere quali servizi (di Google o in generale) usare e quali no, valutando benefici e svantaggi di ogni scelta al di la’ di mitizzazioni varie.

Molti aspetti di Google sono poco noti al grande pubblico e leggendo questo libro si possono approfondire tematiche che non sono tenute segrete, semplicemente di solito sono comprensibili da chi ha competenze web.

Il libro oltretutto e’ disponibile sia in libreria sia sotto licenza Creative Commons per il download gratuito in formato PDF, quindi… cosa aspettate?!

(via Mauro Lupi’s blog)

18/05/2007

Vivere lentamente

Sono le 19 e 15. Sto andando a comprare delle scatolette per il mio gattone. Passo attraverso la mia strada preferita. Bella alberata, tranquilla. Poche auto. La luce del sole che tramonta, gli echi dei bimbi che tornano dalla parrocchia.

Esco da quel paradiso e sbuco in una strada piu’ trafficata.
Semaforo. Attraverso. Arrivo al negozio, prendo quel che mi serve (triglia, tonnetto e alghe, tonnetto e prosciutto, tonnetto e basta), esco.

Nel sole giallo del tramonto di un maggio gia’ estivo si staglia il campanile della mia parrocchia. La casa di Dio. La “casa” di don Danilo. E’ bello sapere di avere amici li. E’ bello allungare un po’ la strada per passare davanti al patronato col cortile che da’ sul vecchio Lux, sulla Canonica e sull’entrata della Sagrestia.

Non devo andarci ma conosco bene ogni stanza di quegli ambienti, so cosa c’e’ e dove. Ci andro’ domattina. Ora ci passo solo e sento forte il senso di “appartenenza” a una Comunita’, a una realta’ fondata sull’affetto e il rispetto e valori di spiritualita’ altrove apparentemente rari. Fosse cosi’ tutta la Chiesa. Una grande Comunita’ parrocchiale, senza lotte e prese di posizione “contro”. Vivremmo tutti serenamente e sarebbe piu’ facile avvicinarsi a una vita migliore per molti.

Con la testa persa in questi pensieri cammino e raggiungo l’angolo della strada. Vado oltre. Di nuovo fra gli alberi, con un sole che non vedevo cosi’ bello da 18 anni. Niente e’ bello come la primavera di quest’anno. Com’e’ tutto diverso, quante volte una luce, un colore, mi riporta a momenti di quand’ero piccolo. Penso alla vita frenetica che ho tanto cercato. Vai qui, fai questo. Anche al PC, sempre mille cose da fare. Oggi no. Chiamo casa: “torno molto, molto lentamente”.

Oggi voglio vivere lentamente. Assaporare ogni passo, la luce attraverso i rami, i ricordi malinconici delle emozioni e dei pensieri per un amico di ieri e per chi oggi non c’e’, certo non per cattiveria ma per i percorsi della vita mai facili.

Sto bene. Scatto una foto. Mando un MMS.
Questa sera voglio proprio vivere lentamente, rompere gli schermi. Godere del mondo attorno a me e dei pensieri, allegri e tristi, legati a questa strada e a tante persone.

Segno dell’eta’ o cura salutare allo stress che da un po’ troppo tempo mi avvelena la vita? Non so, ma credo che lo faro’ piu’ spesso.

15/05/2007

Ma non potevano crescere fan… dei Pooh?! :)

Il Blasco dovrebbe essere orgoglioso delle sue fan Gaia e Luna: cantano bene, hanno iniziato giovanissime (di piu’ non si puo’, cliccate e capirete!) e sono gia’ nella hit, proprio come Vasco Rossi. Col particolare che al momento l’hanno addirittura superato nelle vendite, almeno su iTunes.

Poi ci si stupisce che Internet, anche nell’ambito dei servizi di vendita online legale, faccia storcere il naso all’industria discografica…

Brave e continuate cosi’!
(il testo, naturalmente, e’ del padre e il video e’ su YouTube a scopo promozionale).

Comunque una canzone cosi’ per i Pooh avrebbe fatto impazzire tutti noi fan, ma accontentiamoci di questa… che ha un ritornello che resta in testa :)

Una bella persona

Oggi compie gli anni una persona. Il soggetto dice cosa penso di lui e chi legge pensera’ “certo, e’ il suo compleanno…”.

Invece no: lo penso sempre. Forse di piu’ da quando conosco tutta la sua storia, da quando so quello che ha vissuto da piccino (non che oggi sia Matusalemme eh ;p), da quando lo so passare ore e ore sui libri o al campo nello sport che ama o sognante sul CD/libro del suo idolo (che non nominiamo che lo cita abbastanza lui ;p).

Non e’ sempre stato cosi’ e gliene ho dette su tante. Per com’era “rompi”, per il suo fanatismo musicale, per la sua tendenza a sparire per ore o a dire quattro parole in croce, di cui tre di sbrodolamento musicale :)

Pero’ lui e’ molte altre cose: e’ un esempio di sensibilita’, di forza d’animo, di affetto sincero verso gli amici, di integrita’ (tutto sommato ;p). Per mia grande fortuna sono riuscito a non perderlo di vista nonostante qualche caduta di entrambi lungo la strada. A luglio 2006 ho avuto la fortuna di conoscere lui e la sua famiglia e vedere quanto sono tutti, giustamente, orgogliosi di lui.

Quindi buon compleanno Marco, che la vita ti conservi cosi’ come sei che vai bene e sei una gran bella persona.

14/05/2007

Microsoft e i suoi bug, bug, BUG!

Anche il sottoscritto e’ vittima dell’edizione 2007 del bug di MSN che si manifesta con l’errore “impossibile recapitare a tutti i destinatari il seguente messaggio” (in fondo alla pagina i commenti piu’ recenti, da mezzo mondo).

Se io scrivo a qualcuno funziona ma appena la conversazione si chiude nessuno (o quasi, stranamente) riesce piu’ a scrivermi.

Finora ho accertato che:

1) non e’ colpa del client usato.
2) non e’ colpa della mia configurazione.
3) non dipende dal server a cui ci si collega.
4) il problema colpisce singoli utenti in maniera random, cioe’ non e’ legato a provider o nazione o rete di provenienza. Puo’ capitare quindi di essere i soli a subirlo nel proprio gruppo di contatti.

A “naso” e’ qualcosa legato all’account e alla sua gestione. Qualche problema ai database, forse?

Tutto questo per dimostrare che raramente le cose targate MS funzionano davvero bene :)

Unica soluzione: creare un nuovo account e tenere d’occhio il vecchio in attesa che le cose si sistemino. E cosi’ ho fatto, oltre a creare un Google Alert per restare sempre aggiornato su blog e gruppi in cui si parla di questo problema, che dal 12 maggio sta diffondendosi nel mondo.