...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

30/08/2006

Torna l’autunno e mi spaventa

Ecco uno dei piu’ bei post che abbia mai letto in un blog, non a caso scritto (bene, come al suo solito) da una persona con un grande cuore, capace di ascoltarsi e trasmettere agli altri le proprie sensazioni ed emozioni.

A me il ritorno del freddo fa paura. Non so, ho il terrore di sentirmi come un anno fa. E’ tutto diverso, eppure quelle sensazioni, quel senso di vuoto, quell’assenza, quella sensazione di angoscia persistente… ecco, ho paura di riviverle anche se ripeto, razionalmente so che e’ tutto a posto, che le persone che hanno a cuore gli altri ci sono tutte.

Speriamo vada tutto bene.
Rifuardo le foto di mestre dolente sotto la pioggia. Sono bellissimw, fra le piu’ belle che io abbia scattato, pero’ le sensazioni ad esse legate mi fanno paura.

27/08/2006

Noi con voi…

Google mi dice che molta gente arriva qui cercando il mitico ritornello “noi con voi, voi con noi”.

Bene, faccio un servizio utile e vi dico che si tratta di Cuore Azzurro dei Pooh, l’inno della nazionale di calcio. Lo trovate su CD singolo, su iTunes e probabilmente fara’ parte del doppio CD Live/DVD che uscira’ a Natale e che sara’ basato sul concerto che i Pooh terranno il 9/9/2006 all’Arena di Verona.

26/08/2006

TrackMania Nations (gioco gratuito) installa StarForce (protezione che incasina il PC)

Leggendo un forum circa alcuni problemi del mio masterizzatore trovo un riferimento a Star Force, un sistema di protezione tristemente famoso per degradare le funzionalita’ del PC ed esporlo a seri pericoli di sicurezzxa (cliccate sul link per saperne di piu’).

Non gioco quasi mai se non a programmi gratuiti (vedi Cube) ma mi viene lo scrupolo di controllare e… amara sorpresa! Starforce ha lasciato i suoi segni infami nel mio sistema.

Una rapida ricerca mi porta alle istruzioni per rimuovere Star Force, che seguo scrupolosamente.

Verificata la ripulitura del sistema indago un po’ per capire l’origine e cosa ti scopro? Che l’untore e’ quel TrackMania Nations, un gioco offerto gratuitamente da Sunrise e che io stesso avevo consigliato in questo blog!

Ma come?! Offrite un gioco gratuito e durante l’installazione infilate nei PC della gente un programma tanto pericoloso?!

TrackMania Nations mi ha regalato ore piacevoli ma se l’avessi saputo avrei evitato di installarlo. Ora non mi resta che cancellarlo e consigliare a tutti gli amici di fare altrettanto nonche’ di ripulire il proprio sistema.

Vorra’ dire che da oggi prima di installare un gioco, comprese le versioni offerte gratuitamente dai produttori, controllero’ questa lista.

E intanto mi chiedo che senso abbia proteggere dalla copia un prodotto che si rilascia gratuitamente consentendone il download dal proprio sito…

24/08/2006

Cercando spensieratezza

Ho aggiunto nella colonna a sinistra i link a due blog: Frasistoriche e Con occhi di bimbo.

Il primo lo leggo gia’ da un po’ dopo averne sentito parlare da Luca Sofri a Condor: si tratta di una raccolta di frasi dette da bimbi in tenera eta’. Spiritosi, a volte involontariamente divertenti, fanno vedere il mondo in modo diverso e regalano molti sorrisi.

Il secondo blog l’ho scoperto oggi grazie a Manteblog: si tratta del diario di una coppia in attesa di un bebe’. Ho letto i due post piu’ recenti e ho deciso di inserirlo nei preferiti e aggiungerlo qui. Mi riprometto di leggerlo tutto, magari nei giorni in cui mi sento un po’ giu’ e voglio distrarmi guardano altre realta’, altri modi di vivere o pensare. In fondo e’ per questo che quattro anni fa ho cominciato a leggere i blog :)

Complimenti agli autori di entrambi i blog e… leggeteli perche’ meritano! Frasistoriche tempo fa l’ho anche inserito fra i collegamenti consigliati nel sito della mia Parrocchia tanto bello, limpido e corretto e’.

23/08/2006

Storie di fiori e di belle persone

In primavera ho colto un fiore, l’ho portato alla luce del sole perche’ tutti potessero ammirarne la bellezza, l’ho esposto in un vaso sul davanzale perche’ avesse modo di trasmettere a tutti i suoi colori.

Alcuni si sono soffermati e hanno imparato a conoscerne la bellezza, altri si sono messi a confrontare quei colori con quelli di un fiore visto nel deserto e rivelatosi un miraggio.

Ora il fiore non sta piu’ nel vaso e chi usava ammirarlo non lo puo’ piu’ fare.
Certo, cio’ che abbiamo avuto nel passato non si puo’ sostituire ma a volte bisognerebbe guardare avanti e cogliere le occasioni -ed i fiori- che si trovano, anche perche’ non resteranno ad aspettarci per sempre. Nell’attesa di un po’ di sguardi disinteressati e sinceri possono anche appassire.

21/08/2006

Un’emozione grande

Ti ho mandato la foto della citta’ di notte?
No
OK, prendi la mail…

Arriva la foto.
Grattacieli di notte.
Skyline bellissima, luci, il cielo della tarda sera sullo sfondo, auto che sfrecciano nelle strade arancio…

Una citta’ persa nel nord di un paese immenso. Foto scattata certamente dall’alto, del resto chi me la manda e’ arrivato in alto. La vita non e’ stata gentile con lui e ne ha passate tante. Ha dovuto lasciare piu’ e piu’ volte i posti a lui familiari e ricominciare da capo, lasciando un po’ di cuore a migliaia di chilometri.

E poi la sorte gli ha fatto un regalo. Legge un’inserzione. Un’offerta di lavoro. Capiscono che e’ bravo, che ha i requisiti giusti. Gli offrono la luna pur di averlo e una volta a bordo sono pronrti a mandarlo oltre oceano, in altri Stati, in altre sedi. Ora sta in quella citta’ e fa qualcosa che poi molti di noi useranno sui loro computer. E sta in cima a un grattacielo. E visita l’ufficio di una societa’ che deve averne fatti di soldi per essere dove e’ e che regala emozioni a tanta gente in tutto il mondo. Da quella citta’ sperduta nel nord di un paese immenso all’intero pianeta.

E io non penso alla ditta, al mondo globalizzato, a tutte queste cose. Io penso a quei grattacieli e mi emoziona sapere che il mio grande amico e’ li, ce l’ha fatta, e’ apprezzato per cio’ che sa fare e gli vengono offerte mille possibilita’ di crescita.

Vivi e goditi questo momento perche’ te lo meriti tutto.

Ti voglio bene davvero!

Template… ReGeneration

Altro giro, altro blog risistemato. Questa volta tocca a guffola ;)

Somo convinto che Internet sia e debba essere una risorsa per tutti, compresi non vedenti e diversamente abili. Se un template (o piu’ in generale un sito) non e’ ben strutturato o non e’ ben leggibile, a rimetterci non e’ solo chi ha difficolta’ varie ma soprattutto chi offre dei contenuti e perde lettori. Senza contare che bisogna considerare Google (e con lui gli altri motori di ricerca) interpreta il web un po’ come i lettori per non vedenti, quindi: sito accessibile = sito ben indicizzato.

In questo caso non mi sono limitato a correggere qualche errore (pochi invero, il template era ben fatto) ma ho risistemato in chiave semantica i contenuti inseriti da Lisa e ho modificato il CSS per poter avere il testo del blog PRIMA del… ehm… papiro che lei scrive nella barra laterale. Ora chi accede e non “vede” il sito (ripeto: ia i lettori per non vedenti sia Google, senza contare i dispositivi mobili) vedra’ PRIMA i contenuti e poi le informazioni aggiuntive presenti in ogni pagina. Credetemi, e’ molto meglio cosi’ :)

Purtroppo questo template non si valida, vuoi per le cose che ci infila Splinder, vuoi per l’uso di marquee (quei cosi che scorrono – a lei piacciono ;( ). Senza contare l’html orrido nei post (merito dell’editor visuale di Splinder, temo) e gli script extra che ha inserito a tuttospiano, guadagnando anche qualche spiacevole finestrella pubblicitaria.

Pazienza, ora e’…

Offy: è stupendo
Offy: O_____O
Offy: 1 leggibile
Offy: 2 ordinato
Offy: 3 bellissimo
Offy: :))))

(si’, questa Offy e’ una mia fan ;*)

E soprattutto, ora si legge bene e se Lisa vorra’ cambiare grafica bastera’ modificare un po’ il CSS, senza che lei debba cambiare template e riscrivere tutto :)

Devo dire che ci sto prendendo gusto e magari fra ubn po’ vedrete qualche creazione originale :)

20/08/2006

Canzoni e pensieri

La favola triste del totano e della cozza secondo Federico Salvatore, in queste liriche un vero poeta. Leggete questo passaggio perche’ e’ splendido.

Il totano piange d’amore e di iodio
col ritmo marino che cerca il suicidio
e lega il suo collo ad un palloncino
un sasso al contrario che affonda nel cielo
e prova morendo l’ebrezza del volo…

Ricordi, ricOrdi, ricordI…

In fondo penso che tutte le esperienze che viviamo ci lascino dei ricordi. Quelle belle, indipendentemente dalla strada che prendono poi, ce ne lasciano alcuni che magari riemergono tutto d’un tratto quando il player MP3 tira fuori dal suo ‘shuffle’ Bella, versione dal vivo, da Notre Dame de Paris.

E allora ricordi tre amici in auto, le canzoni, gli scherzi, gli sfotto’, le battute, Manuel che canta a squarciagola Bella con l’espressione purka, Davide temerario che dice cio’ che non si dovrebbe dire vicino a una volante alle 3 di notte in autogrill, Gabriele (sarei io ;) ) che imita una certa vicina di casa (*) e Davide che gli va dietro con un epiteto in veneziano che dovreste sentirlo detto col nostro accento per capire che non e’ mera volgarita’ :)

E allora cerchi nella cartella dei backup del cellulare (che nel frattempo la flash e’ implosa e per fortuna, cosi’ s’e’ mangiata i proclami d’affetto eterno dell’epoca – quelli invece son ricordi che oggi farebbero male davvero), ritrovi il file, lo ascolti, lo dai a Offy e ridete come pazzi per ore :)

E…

Io: Davide che dice "oh muso da ***** sta bona" sarebbe bello come suoneria
Offy: e se ti chiamo io
Offy: davide dice
Offy: oh muso da ***** sta bona
Offy: auhauhauhauhuhauha
Offy: wow figo :P

Ecco, son cose da poco lo so ma fanno ridere a crepapelle, perche’ ritrovi frammenti che avevi sepolto in una scatola e chiuso a chiave. Non riprendi tutto, certo non la ragione per cui avevi chiuso la scatola, ma tiri fuori i ricordi belli e ci ridi su, ci scherzi su… e arrivi alla conclusione con cui ho aperto questo post: tutte le esperienze, anche quelle che finiscon male, sono frammenti che messi insieme compongono la nostra vita, i nostri ricordi, cio’ che noi siamo. E bisogna essere grati per averle vissute. Tutte quelle giuste e affrontate con buoni intenti.

Biaogna solo prendere le parti buone di ogni cosa. Quelle dolorose fanno male per un po’ (a volte un bel po’) ma poi scivolano via. Il ricordo della gioia e’ piu’ forte, riempie di piu’ il cuore. Soprattutto se puoi condividerla ancora con i veri amici.

(*) in un moto di perfidia volevo aggiungere una parentesi e dire che ognuno ha i vicini che si merita ma non sarebbe giusto (essere corretti di fronte a chi non lo e’, prima di tutto) e poi la perfidia potrebbe diventare un boomerang, visto il vicino imprecatore che mi ritrovo! ;p

16/08/2006

Barbarie a Siena

Altro anno, altro Palio.
Io non lo guardo, di orrore ne ho visto tanto negli anni fra cavalli spaventati quando va bene, cavalli uccisi e calpestati altrimenti.

Io fossi un senese un po’ di vergogna la proverei ma a quanto pare cosi’ non accade e tutti si esaltano a vedere esseri viventi schiavizzati e costretti a rischiare la vita fra gente urlante, polvere, caldo, urla.

Visto che abbiamo un governo che si ritiene giusto buono e bravo (e per carita’, in tante cose lo e’) perche’ non fare la differenza? Perche’ non mettere un punto e dire basta? E se non si puo’ vietare, almeno imponiamo regole a tutela degli animali, che sono esseri viventi che provano emozioni e hanno diritto al rispetto, non a essere schiavizzati e spesso uccisi per il divertimento di noi che ci riteniamo piu’ evoluti di loro.

14/08/2006

Pulizie di mezza estate… di template altrui :)

Il bello dei blog, per chi li ha, e’ che hanno i template che si possono cambiare come i vestiti della Barbie o di Big Jim.

Il bello dei template, per chi li fa, e’ che smanettando un po’ con le tag HTML e tirando a caso con il CSS si riesce pure a fare qualcosa d’effetto su cui mettere il proprio nome.

Il brutto dei blog, per chi li legge, e’ che spesso hanno template del cavolo con un errore per riga e che si vedono bene solo sul computer di chi li ha fatti e magari neanche su quello.

Io da un po’ ho iniziato a tormentare gli amici obbligandoli a scegliere template che garantiscano un minimo di accessibilita’, quindi: contrasto decente e testo leggibile. Passi l’effetto, passi il “look” ma non e’ giusto penalizzare chi ci vede meno di noi e chi ha altre disabilita’. Certo io con Firefox posso fare molto per andare oltre i design piu’ assurdi, ma quanti usano Firefox e quanti sanno servirsi di certe opzioni?

Gio.Kemmothar, attraversando coraggiosamente il mare delle incertezze, aveva finalmente trovato un template che sembrava rispondere tanto alla sua instancabile ricerca di “qualcosa” sia a criteri minimi di leggibilita’.

Solo che… su Firefox si vede male, qui e’ piccolo, li e’ troppo piccolo… alla fine apro il template e trovo l’orrore: CSS e tag HTML alla cavolo. Calma, pazienza, sangue freddo e PSPad e ho ripulito il tutto. :)

Ora esteticamente e’ identico a prima ma tecnicamente e’ piu’ pulito e lineare. Una goccia in un mare ma almeno si sensibilizzano le persone all’importanza di pensare anche all’accessibilita’ dei siti, non solo al loro aspetto.

Avrei voluto scrivere a "Psychopathic" (il nome non promette mica tanto bene, eh ;p), autrice del template, per spiegarle come evitare certi errori (non e’ niente di difficile e strutturalmente il suo template era stato.. ermh… ben pensato) ma mi sono arreso di fronte al suo blog, evidentemente scoloritosi a causa di un lavaggio errato in lavatrice ;p

Comunque a chi fa template e in genere a chi crea siti o grafica consiglio la lettura del volume online Questione di leggibilità che presenta gli errori piu’ comuni e tutte le conseguenze, prima fra tutti quella di allontanare un gran numero di possibili lettori/fruitori.

12/08/2006

Una persona che ammiro

Ha affrontato un anno di studi fra malattie, esami e antibiotici. Andava a scuola anche con la febbre a 38 per non perdere un compito.

Ha fatto gli esami con la spada di Damocle di un ricovero, con malesseri, febbre ecc.

Adesso sa che deve affrontare una prova che metterebbe al tappeto, anche solo a parlarne, tutti noi, eppure la vedi ridere, scherzare, pensare al corso che fara’ per diventare animatrice per i bambini, preoccuparsi per gli altri, disegnare non con la penna ma direttamente col cuore.

Ha le sue paure, i suoi “momenti scemi”, fa le sue cavolate, ma e’ una persona bellissima, una persona che sono onorato di conoscere e che AMMIRO dal profondo del cuore.

Stringi i denti. Le mie parole non cancellano le prove che devi affrontare ma spero ti ricordino la bellissima persona che sei agli occhi di chi ha il privilegio di conoscerti.

TVB
Buone vacanze amica mia, divertiti, rilassati e stai serena! :*

10/08/2006

Venezia, 19 mesi dopo

24 febbraio 2005, 10 agosto 2006

19 mesi sono una vita. Cambiano le situazioni, le esperienze, i nuclei familiari, gli amici.

Ieri speranza (poi delusa, ma ritrovata 10 giorni fa). Ieri timido sole di un giorno di febbraio con un po’ di cuore lontano, in un altro ospedale. Oggi sole che si fa forte e restituisce la pace del cuore. Oggi quelle persone sono lontane, spazzate via dal tempo e dai fatti della vita ma soprattutto dalla loro stessa grande superficialita’.

19 mesi sono tanti ma l’ospedale di Venezia e’ sempre li. Il pontile anche, la briccola della foto anche. E’ la vita che e’ cambiata. Sono io che sono cambiato. Per alcune cose in meglio, per molte altre in peggio, forse.

La mente non puo’ che ripensare all’ultima volta che sono stato li. Ma e’ un pensiero veloce. Il presente e fatto di nuove storie, nuove persone. La vita va avanti e Venezia ha da offrire tanto, in ricordi, sogni, pensieri e quel sole forte che si specchia sull’acqua in un gioco di luci che ipnotizza. Ci immergo gli occhi e la mente mentre aspetto il 51 per tornare a Piazzale Roma e poi a casa.

Mi piace di piu’ il presente, quel che ha da offrirmi e chi ha da offrirmi.
Stringiamoci forte e andiamo avanti.

Stargate e il calcio?!?

Vorrei capire per quale ragione oggi a rai tre sport hanno mandato l’ennesima clip della nostra vittoria ai mondiali usando come sottofondo musicale la colonna sonora del film di Stargate del ’94 :)

Misteri della TV italiana! ;)

09/08/2006

Il DNA dei siti

Ecco a voi il DNA di favrin.net :)

In breve c’e’ un servizio che effettua un’analisi sematica e strutturale del sito. Il mio e’ bello e se ho capito bene significa che e’ un sito ben fatto.

Il DNA del blog, poi, e’ ancora piu’ bello! :)

Provatelo per i vostri siti e blog!