...e si può dividersi e non sparire...
se è così riabbracciami quando vuoi!

Domani, Pooh 2004

30/05/2004

Altro che Masini!

Del nuovo CD di Max Pezzali mi ha colpito positivamente “La volta buona”, solo che ha un testo a cui neanche il Masini dei primi anni si sarebbe spinto…

Brrr…

28/05/2004

"siamo i liberatori della cultura"

“siamo i liberatori della cultura”. Cosi’ ha detto Urbani al congresso di FI.

L’ha detto il ministro che ha fatto votare una legge che:

– prevede il carcere (!) per chi scarica una canzone, pure quelle fuori catalogo o i botleg.
– impone tasse (in favore della SIAE) su masterizzatori e hard disk
– rende illegale diffondere gratuitamente le proprie opere in Internet (canzoni, disegni, testi, video delle vacanze…) se non accompagnate da un bollino SIAE

OK, a furor di popolo (e in vista delle elezioni…) ha depositato un DDL di modifica ed eliminazione di ‘sti tre orrori, pero’ il PUDORE di evitare quell’affermazione poteva anche averlo.

Per una generazione di nuovi blogger!

I blog spiegati ai bambini, articoletto a cura del sottoscritto.

Intendiamoci, non mi ritengo un’autorita’ in fatto di blog ma visto che collaboro con quel portale e amo i blog (sia leggerli sia averne uno) ho pensato di dare un contributo per invogliare le nuove generazioni ad avvicinarsi a questo mondo nel modo migliore.

Due noticine:

1) i blog di ragazzi citati sono scelti a caso fra blog che non conosco per non dispiacere nessuno.
2) la versione originale dell’articolo, che risale a parecchi mesi fa, citava come esempio di esperienza interessante, iraqi blog. L’ho tolto perche’ l’han fatto chiudere, non per altre ragioni ;-)

27/05/2004

Frasi belle degli Amici

[17:09:08] Per natale ti regalo un pòò di co cocooco (uffa) cococcollllla vivivi vi nilic cccccaaaaaaa
[17:09:11] ;pppp
[17:09:53] così incolli i tuoi problemi al muro e poi di guardi alo specchio e ti dici ” fa fafafattto ?” ;pppp

Come frase per risollevare una persona un po’ giu’ questa e’ bellissima, grazie Alessandro ;-)))
(e’ piu’ vecchio di me ma e’ schizzato ;-)))

Max Pezzali… blogger!

Max Pezzali e’ entrato nel mondo dei blog… con un photoblog!

Un esperimento unico che solo un cantante “alla mano” e davvero appassionato di tecnologie poteva tentare!

Invece di farsi il suo sito, riempirlo di banner pubblicitari e concedersi solo li’ come fanno altri (una ricerchina su Google puo’ farvi capire a cosa mi sto, velenosamente, riferendo… ;-) sceglie di abbracciare un’idea nata da un sito di fan e realizzarla in tal sede, usando il cellulare personale come spioncino sulle esperienze quotidiane.

Naturalmente non e’ pubblicita’ e non lo dico mica perche’ i ragazzi di Max Pezzali Network sono amici miei ;-p

Andate nella colonna dei link e visitatelo perche’ merita.

26/05/2004

L’inno dell’Ulivo…

Da tal cicciobandini
possiamo sentire e leggere l’inno dell’Ulivo. Il nuovo, dopo
“La canzone popolare” (urgh) e “Una vita da mediano” (uhm).

Alcune considerazioni:

1) e’ una via di mezzo fra “Bandiera rossa” e “Ci vuole un fiore” (per fare il tavolo ci vuole il legno, per fare il legno ci vuole il fiore… la melodia ricorda quella, il testo e’ meno bello).

2) In base alla legge Urbani (che l’Ulivo ha accettato implicitamente, con l’astensione) siccome su quel testo e quella musica non c’e’ il bollino virtuale SIAE, diffondere la canzone in rete e’ illegale, leggerla e’ illegale, sentirla e’ illegale, anche se gli autori l’hanno messa apposta in giro perche’ la si ascolti e si agisca di conseguenza alle europee. Insomma, a norma di legge chi sente oggi ‘sto inno rischia la galera.

In effetti una cosa simile andrebbe vietata, ma non da una legge fatta per realizzare i sogni proibiti delle major ;-)

Andrebbe vietato perche’ e’ BRUTTO e fa chiedere se si e’ sicuri di voler votare gente che ha “la testa dura e il cuore sulla bocca” (eh?) o che “vive e fa progetti coi vecchietti e i ragazzini” (ehh?)

Vabbe’, ascoltatelo e giudicate…

Domanda: fra l’inno di FI e questo qual e’ il peggiore?

Brutta cosa il sistema maggioritario, ci obbliga ad avere due grandi coalizioni che nel migliore dei casi sono identiche e nel peggiore sono una peggio dell’altra. E qui non parlo di inni.

23/05/2004

Domani

Mio Dio, ma chi l’ha scritta questa canzone?!

Anche se va un attimo via la luna
ogni addio puo’ essere liberta’
la realta’ moltiplica luci e ombre
ci dara’ da vivere senza noi
e si puo’ dividersi e non sparire
se e’ cosi’ riabbracciami quando vuoi!

Grazie di questo regalo Pooh… sembra scritta apposta per cio’ che ho vissuto io, sembra che leggiate il pensiero, sembra che sappiate…

Ma no, lo so che e’ una coincidenza (un’altra…), ma mette i brividi.

GRAZIE!
Non vedo l’ora di venire a un vostro concerto e cantarla in coro in quella prima fila di caldo e serenita’!

22/05/2004

Vivi e lascia vivere, soffrirai meno.

Una cosa che si impara vivendo e’ che covare rancori fa male, che non chiedere mai “perche’ agisci cosi’?” fa ancor peggio e che tenersi dentro le cose prima o poi fa scoppiare e spezza anche le amicizie piu’ salde.

Ma se vi offendono, se vi fanno del male, se nelle parole delle persone un tempo amiche vedete solo acredine, non prendetevela, non mettetevi al loro livello e non disperatevi se vi sembrera’ che si allontanino. E’ una scelta loro. Non inseguite nessuno, lasciate che chi vi accetta per come siete e come vi evolvete vi stia accanto e che gli altri abbiano il tempo di decidere da soli se tengono piu’ a voi o al proprio ego.

Inseguire chi vuole andarsene fa solo male. A chi insegue e all’inseguito.

Vivi e lascia vivere, soffrirai meno.

In fondo ha ragione un articolo che ho letto e deriso oggi: amicizia e’ anche tolleranza. In tutti i sensi.

20/05/2004

Un anno!

Due parole per raccontare…
Un anno di speranza !

19/05/2004

Israele stato canaglia

Questo e’ quanto: OGGI Israele (non gli ebrei, Israele) ricade nella definizione americana di stato canaglia visto che ignora le risoluzioni ONU, ha progetti nucleari e utilizza regolarmente pratiche terroristiche come omicidi mirati, missili contro campi profughi, bombardamenti su civili.

Post scriptum polemico…
A me hanno sempre detto che gli amici ti avvertono se sbagli. Beh, alcuni Amici di Israele mi sembrano assai poco amici: difendono Israele acriticamente e ignorano deliberatamente le stragi di innocenti come quella odierna (missili contro campi profughi e una strage inenarrabile!)…

Mah!

16/05/2004

Sostegno ai nostri soldati in Iraq

Credo che oggi sia doveroso da parte di tutti gli italiani esprimere il sostegno ai nostri soldati impegnati a fronteggiare un attacco violento e dai canoni inaccettabili sferrato da uomini pronti a farsi scudo di un ospedale, sicuri di non essere attaccati da chi ha valori etici e un rispetto per la vita ben maggiore del loro.

I nostri soldati sono in Iraq in missione di pace, per costruire non distruggere. Qualcuno vuole ucciderli uno ad uno, evocando anche dove non c’era una guerra santa in nome di un’interpretazione delirante di una religione, l’Islam, che e’ contro la violenza.

Ripeto: che si sia pro o contro questa missione o e’ il momento di dire a voce alta: SIAMO CON VOI RAGAZZI, CORAGGIO!

14/05/2004

My life

In questi giorni ho postato poco perche’ non sono stato bene, ne’ fisicamente (una bella influenza dopo tanti, tanti anni), ne’, poi, emotivamente.

L’influenza e’ arrivata con tutti gli optional: crisi di brividi notturna che non auguro a nessuno con impennata di febbre da 36.2 a 38.2 in 2 minuti, tosse, naso chiuso, ancora tosse… Ora va meglio, grazie soprattutto ai cari vecchi vapori che sciolgono il raffreddamento e da soli fanno piu’ di tante medicine.

Poi c’e’ il lato emotivo. Io sono impegnato a dar coraggio agli amici, a far siti sulla speranza, ad aiutare, ma a volte (poche in 32 anni, in fondo) dimentico tutto e fatico un po’ a convivere con i limiti che questi 3/10 di vista mi danno, primo fra tutti non poter nemmeno sognare di avere un’auto mia e quindi conquistare un minimo di indipendenza in una nazione ove i servizi pubblici fanno pena (bisognava pur costringere gli italiani a comprarsi l’auto, no?). Ma e’ un momento, poi passa, poi mi ricordo cosa ho, gli amici, una sensibilita’ che forse non avrei se non avessi conosciuto la sofferenza… Solo che a ‘ste cose non penso quando sto male. Ci penso dopo, quando permetto al cervello di trovare una via d’uscita. E quando cio’ accade mi chiedo perche’ non ho ragionato prima di abbattermi. Va beh, ora sapete anche questo di me…

Chissa’ perche’ lo scrivo, c’e’ chi direbbe che sono fattacci miei. Vero, ma scriverli sapendo che altri li leggeranno obbliga a razionalizzare gli stati d’animo e cio’ permette di fare ordine nella propria mente. Credo… oppure sono matto… ;-)

09/05/2004

Ondaverde…

fuori c’e’ un’ombra nera.. o e’ la nuvola piu’ densa del mondo o e’ un’astronave come quelle di Indipendance Day ;-)

08/05/2004

L’acqua calda

Perche’ nessuno si prende la briga di dire in tv a chiare lettere che molti dei virus che come pestilenze colpiscono a intervalli sempre piu’ brevi milioni di PC sfruttano i numerosi difetti di Windows?

E perche’ nessuno dice pure che nel momento in cui Microsoft impedisce a chi usa versioni non regolari di XP di scaricare le correzioni ai difetti di cui sopra contribuisce a far restare in rete sistemi infette che continueranno a essere sia vittime sia vettori di ulteriore diffusione del virus?

No perche’ io sono stufo di ricevere un miliardo di email al giorno contenenti virus anche vecchi presumibilmente propagati da gente che non ha aggiornato XP e magari non lo puo’ fare proprio.

Non leggo la posta con Outlook (fossi matto!) e non ho XP (e se e quando lo comprero’ non lo colleghero’ certo direttamente a Internet…!) pero’ sono stufo di 1) dover aiutare gente alle prese con i problemi MS 2) di dover ricevere attacchi (per me inoffensivi ma sempre seccanti) a causa degli errori altrui.

Se la FIAT vende un’auto con dei difetti e’ obbligata a ritirarla dal mercato e risarcire i clienti. Perche’ non succede lo stesso con le aziende che producono software? Non parlo del singolo appassionato che fa un programmino shareware, parlo di aziende con fatturati di miliardi!

Mah…

06/05/2004

Evviva RadioNation!

Se sai che questo non fa il DJ di professione…
Se sai che e’ nato tutto per gioco con WinAmp Shoutcast server…
Se sai che forse la SIAE non becca una lira…
Se sai che questo dialoga in tempo reale con gli ascoltatori via chat e via blog…
Se sai com’erano le vere radio libere locali (non le attuali prigioniere delle case discografiche e dei palinsesti) anni ’70 e ’80…

Ecco, se sai tutto cio’, questa radio ti dara’ emozioni che non vivevi da tempo…
Grande RadioNation!