14/05/2013

Non sempre serve reinventare la ruota…

…e cosi’ quando apprendi che l’invio di mail dal tuo sito verso gli utenti incontrerebbe meno ostacoli se invece del sendmail del server web, usassi il server SMTP del tuo webhost, con auth e pure firma DKIM, non ti resta che fare a meno di mail() e… includere la classe PHPMailer che fa di tutto e di piu’ e che piloti con poche linee di codice.

Certo i puristi (categoria di cui in fondo faccio parte anch’io) possono storcere il naso, ma se ti occupi di del progetto X, il cui fine ultimo non e’ inviare mail, perche’ devi spendere tempo a reinventare cio’ che altri hanno fatto cosi’ bene, condiviso con licenza libera e che funziona?
Oltretutto e’ stata l’occasione per imparare e per integrare nel mio software uno strumento di largo uso.

Fin qui i risultati sono stati ottimi e molti problemi legati all’uso di mail() si sono volatilizzati. In piu’ ora se dovessi adottare un servizio terzo di invio mail (come SendGrid), avendo gia’ il supporto per l’invio di mail tramite SMTP auth, mi basterebbe modificare una linea di configurazione.

Non si finisce davvero mai di imparare e oggi ho acquisito due competenze preziose… che mi sarebbero state utili tempo fa, fra l’altro!

2 commenti per “Non sempre serve reinventare la ruota…”

  1. Alessandro Marinuzzi scrive:

    Ciao, ci avevo pensato anche io ma ho trovato un ostacolo etico ed economico se così si può dire…
    1) PHPMailer è rilasciato sotto licenza GPL dunque se vorrai rilasciare qualche tuo progetto che includa PHPMailer, lo dovrai rilasciare come GPL quindi chiunque potrà modificare i tuoi sorgenti che dovrai pubblicare e il tuo progetto in un secondo non sarà più tuo ma della comunità informatica e di chiunque abbia accesso ai tuoi progetti.
    2) Non potrai reclamare diritti su un’opera che hai rilasciato sotto GPL e per di più non potrai vendere il tuo script senza il consenso di tutti i programmatori di PHPMailer e di chi ha contribuito sia pure occasionalmente con le sue modifiche. Quindi se pensi di usarlo con MailPX ti ricordo che ti porti dietro il retaggio di PHPMailer che ti vincola coma da licenza GPL. Se invece usi codice solamente tuo potrai porre dei vincoli anche commerciali alla distribuzione della tua opera.
    Ciao ;-)

  2. Gabriele scrive:

    Al momento ho implementato il supporto a PHPMailer in SACEPX.
    Supporto significa che se copi la classe nell’apposita cartella e imposti un’opzione viene usato, altrimenti usa mail() o in futuro anche eventuali altre soluzioni. In futuro probabilmente aggiungero’ questa opzione anche a MailPX comunque.

    Per il resto io condivido in pieno la licenza GPL e la sola ragione per la quale i miei software non sono scaricabili dal sito con quella licenza e’ perche’ non ho tempo e voglia di mantenere aggiornati gli archivi ecc ecc ecc. Lo facevo ai tempi dell’Amiga, ora sono invecchiato e piu’ pigro :)
    Non e’ del tutto vero che un software GPL non si puo’ vendere: lo puoi vendere, ma con quella licenza.
    Puoi pero’ offrire l’assistenza e la personalizzazione.
    Comunque, in questo caso stiamo solo parlando di supportare una classe, ovvero una funzione in piu’ che e’ meglio avere che non avere :)

Inserisci un commento

Commento

In questo blog non sono graditi commenti anonimi, provocatori oppure offensivi. Esiste la libertà di opinione e critica alle tesi espresse ma la si esercita firmandosi (va bene anche un nick) e con educazione.