30/03/2004

Terrorismo informatico

Questo blog (e con lui tutti i siti web ospitati dal provider USA Dreamhost) sono risultati irraggiungibili durante la giornata di ieri a causa di un massiccio attacco “dDoS” (eccone una descrizione tecnica) verso uno dei router di Dreamhost.

Purtroppo per come e’ strutturata Internet e’ molto difficile resistere ad attacchi terroristici di questa portata, che in passato hanno colpito anche siti come Altavista.

Fortunatamente per colpire in modo tanto pesante reti di capacita’ ampia come Dreamhost e’ necessario usare molte risorse… e piu’ se ne usano, piu’ tracce si lasciano. Tracce che gli organi competenti (e in questi casi in USA interviene anche l’FBI) riescono a rilevare.

Resta da capire perche’ una persona o un gruppo di persone hanno deciso di oscurare gli oltre 45000 siti ospitati da Dreamhost.

Desiderio di oscurare uno o piu’ siti? E per questo ne oscuri 45000?! O e’ semplicemente voglia di apparire?

Mah!

Per il futuro sembra che Dreamhost si stia attrezzando per far fronte in maniera piu’ rapida a queste emergenze, per quanto i modi per evitare completamente simili attacchi sono pochi e quelli per ridurne gli effetti (in tempi rapidi, soprattutto) implicamo investimenti.

Inserisci un commento

Commento

In questo blog non sono graditi commenti anonimi, provocatori oppure offensivi. Esiste la libertà di opinione e critica alle tesi espresse ma la si esercita firmandosi (va bene anche un nick) e con educazione.